Accumulo di rifiuti nelle strade: bonifiche e inchieste per accertare la responsabilità

Riguardo al fenomeno dell'accumulo ingiustificato di rifiuti l'Assessorato all'Ecologia ha reso noto che esiste anche un'indagine interna volta ad accertare le cause dei disservizi nelle aree gestite direttamente dal Comune

Si è ripetuto in queste settimane il fenomeno dell'accumulo ingiustificato di rifiuti in diverse aree della città. "Per ragioni in via di accertamento, in certe zone il servizio quotidiano di raccolta non è stato portato a termine", spiegano dal Comune. La notte scorsa, per esempio, a Librino i cassonetti non sono stati svuotati e quattro di essi sono stati dati alle fiamme.

"In alcune zone l'Amministrazione ha già avviato bonifiche straordinarie come quella del 12 maggio scorso nella zona del Mercato di piazza Carlo Alberto", precisano. Una di queste bonifiche riguarderà, per ragioni di igiene pubblica, anche l'area privata dietro piazza della Repubblica, dove si procederà anche con una derattizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riguardo al fenomeno dell'accumulo ingiustificato di rifiuti l'Assessorato all'Ecologia ha reso noto che, oltre all'inchiesta avviata dalla Polizia Municipare per comprendere se sussistano responsabilità per quanto riguarda il servizio svolto dalla ditta affidataria della raccolta, esiste anche un'indagine interna volta ad accertare le cause dei disservizi nelle aree gestite direttamente dal Comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento