Rifiuti, possibili rischi igienico-sanitario per le difficoltà nei conferimenti

Il sindaco Enzo Bianco, chiede di dare priorità alla Città metropolitana e solo dopo, in base al principio di sussidarietà, consentire il conferimento agli altri comuni autorizzati

Il sindaco Enzo Bianco ha chiesto di dare priorità ai conferimenti della Città Metropolitana stessa e, solo in subordine, in base al principio di sussidarietà, dare la possibilità di conferire agli altri comuni autorizzati.

Nella riunione che si è tenuta ieri in Prefettura è infatti emerso che la gestione degli impianti della Sicula Trasporti presenta difficoltà operative nel trattamento delle ingenti quantità di rifiuti conferiti sulla base dell’Ordinanza del presidente della regione del 7/6/2016 e delle disposizioni attuative del Dirigente Generale del Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tali difficoltà stanno comportando disagi a Catania e nei comuni del territorio della Città Metropolitana a causa dell’impossibilità per molti mezzi di poter conferire nell’impianto di Codavolpe. Si sono anche verificate e continuano ad esserci lunghe file di automezzi pieni di rifiuti all’ingresso dell’impianto che stanno causando disagi agli abitanti della zona sia per difficoltà alla circolazione sia per la presenza di odori sgradevoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento