Rissa tra ultras del Catania in piazza Federico di Svevia, tre persone identificate

La Squadra Tifoserie della Digos ha denunciato in stato di libertà tre ultras catanesi resisi responsabili lo scorso 11 settembre di rissa pluriaggravata in concorso con altri soggetti allo stato non identificati

La Squadra Tifoserie della Digos ha denunciato in stato di libertà tre ultras catanesi resisi responsabili lo scorso 11 settembre di rissa pluriaggravata in concorso con altri soggetti allo stato non identificati.

In piazza Federico di Svevia, nei pressi della sede del gruppo ultras ‘Falange d’Assalto’, una trentina di tifosi appartenenti si sono scontrati con altrettanti elementi del gruppo della Curva Nord ‘A sostegno di una Fede’. Il contatto tra i due opposti schieramenti è durato pochi minuti grazie all'intervento degli equipaggi dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e del Reparto Prevenzione Crimine della Sicilia Orientale, all’arrivo dei quali i tifosi si sono dileguati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scontro ha provocato dei feriti da entrambe le parti e la maggior parte dei partecipanti alla rissa indossavano dei caschi protettivi, alcuni di essi erano muniti di spranghe e di bastoni. Le indagini  hanno consentito di ricostruire la dinamica del fatto  risalendo all’identità di R.N., di anni 34, appartenente al gruppo ‘A sostegno di una Fede’, con pregiudizi di polizia per rissa e rapina, F.S., di anni 34, appartenente al gruppo ‘A sostegno di una Fede’, con pregiudizi di polizia per lesioni personali, minacce, reati da stadio, sottoposto al D.A.SPO. e M. D., di anni 30, appartenente al gruppo ‘Falange d’Assalto’, con pregiudizi di polizia per rissa, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, interruzione di un servizio pubblico, getto pericoloso di cose, violazione dell’art. 18 T.U.L.P.S., in atto sottoposto al D.A.SPO.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento