Rubano auto in piazza Abramo Lincoln, arrestato grazie a telecamera e impronte

I due, dopo aver asportato l’autovettura, sono stati costretti a chiedere aiuto a un passante perché la Smart si era improvvisamente spenta

Denunciato un pluripregiudicato cinquantacinquenne S.C., responsabile insieme a un altro complice del furto di una Smart City Coupé avvenuto nei pressi di piazza Abramo Lincoln.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima e si sono avvalse anche di alcune immagini grazie alle quali è stato identificato il mezzo utilizzato dai malfattori per giungere sul luogo del furto. E proprio dalle immagini è emerso un fatto curioso: i due, dopo aver asportato l’autovettura, sono stati costretti a chiedere aiuto a un passante perché la Smart si era improvvisamente spenta.

L’uomo, ignaro di quanto stesse accadendo, si è cortesemente offerto di spingere l’auto, facendo così un inconsapevole “favore” ai due malfattori. Ciò, comunque, non è bastato a portare a buon fine il colpo: l’auto, infatti è stata riconsegnata al proprietario e, sottoposta ai rilievi del personale dellla polizia scientifica che ha rivelato la presenza di impronte digitali che inequivocabilmente fanno risalire al pregiudicato S.C.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento