Rubava l’energia elettrica pubblica, arrestata la titolare di una casa famiglia

Il personale dell’ente erogante ha proceduto a ripristinare i collegamenti originari del misuratore elettronico

foto archivio

I carabinieri hanno arrestato una donna di 49 anni del posto, poiché ritenuta responsabile di furto aggravato. Per porre un freno al dilagare dei furti di energia elettrica i militari, con l'aiuto dei tecnici dell’Enel, hanno sottoposto a controllo diversi esercenti della cittadina pedemontana riscontrando nella struttura, preposta all’ospitalità di persone della terza età, di cui la donna risulta titolare, il collegamento del contatore privato alla rete di pubblica illuminazione. Il personale dell’ente erogante ha proceduto a ripristinare i collegamenti originari del misuratore elettronico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento