Scommesse clandestine al centro storico, denunciato il titolare

L’operazione ha portato alla denuncia a piede libero del titolare dell’attività e al sequestro di dodici computer, tre stampanti termiche e di circa mille euro, che rappresentano i proventi dell’illecita attività, incassati nella sola mattinata dell’intervento

I finanzieri del nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Catania, hanno individuato un centro abusivo per la raccolta di scommesse nel centro storico.

L’operazione ha portato alla denuncia a piede libero del titolare dell’attività e al sequestro di dodici computer, tre stampanti termiche e di circa mille euro, che rappresentano i proventi  dell’illecita attività, incassati nella sola mattinata dell’intervento.  

La raccolta abusiva delle scommesse avveniva tramite l’utilizzo di siti internet stranieri non autorizzati dai Monopoli di Stato. L’attività di polizia nasce dall’azione investigativa messa in atto nello specifico settore dalle Fiamme gialle etnee, in collaborazione con i funzionari dell’A.a.m.s., tesa alla repressione del fenomeno, che oltre a procurare un cospicuo danno erariale per lo stato, ha una rilevante valenza sociale.

Successivamente si procederà al  recupero a tassazione delle somme evase per tutto il periodo in cui è stata solta l’abusiva attività di raccolta on line.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento