Si schianta con il furgone, scappa a piedi ma viene travolto da un treno

Un 36enne, Ivan Martella, originario di Paternò, è morto la notte scorsa travolto da un treno regionale ad Acireale, nel Catanese

foto di repertorio

La scorsa notte, poco prima della mezzanotte, la squadra del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Acireale, è intervenuta sulla SS114, all'altezza del Belvedere, per un furgone che, a causa di un incidente autonomo, era rimasto in bilico su un dirupo, poco distante dalle rotaie del tratto di ferrovia prossima alla stazione FS di Acireale, al km 256/257 circa.

Il conducente, per cause in corso di accertamento da parte della Polizia di Stato, uscito dal furgone subito dopo l'impatto con un muretto posto sul ciglio della strada, si allontanava a piedi nella zona di vegetazione sottostante e prossima alla strada ferrata e veniva travolto dal treno regionale 12881, proveniente da Messina, sopraggiunto proprio in quel momento.

Il personale sanitario del Servizio 118 constatava il decesso dell'uomo di 36 anni, nato a Paternò. Il furgone veniva recuperato dal personale vigilfuoco e consegnato a personale della Polizia di Stato. La squadra dei Vigili del Fuoco intervenuta, provvedeva infine alla rimozione di alcune pietre rimaste pericolanti a causa dell'impatto causato dalla fuoriuscita di strada del furgone.

Non è ancora chiara la dinamica della morte: se l'uomo si sia caduto dal muretto che costeggia i binari e sia stato travolto o se ha tentato la fuga a piedi la strada ferrata senza accorgersi del treno in arrivo. La linea ferroviaria è stata temporaneamente interrotta per diverse ore.

Un autobus ha trasportato i passeggeri che si trovavano a bordo del treno alla stazione di Catania. Sull'accaduto indaga il commissariato di polizia di Acireale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento