Sindacato infermieri Cni-Fsi: carenza di organico al Ferrarotto

Si registra una carenza di Infermieri nell'U.O. di Cardiologia del P.O. Ferrarotto che non è più nelle condizioni di assicurare i livelli di qualità e sicurezza assistenziale garantiti fino ad oggi

Nella sanità pubblica catanese è ormai allarme rosso. In particolare si registra una gravissima carenza di Infermieri nell’U.O. di Cardiologia del P.O. Ferrarotto che, pertanto, non è più nelle condizioni di assicurare i livelli di qualità e sicurezza assistenziale garantiti, tra mille difficoltà e problemi, fino a oggi. E’ questa la denuncia formulata dal Sindacato infermieri Cni-Fsi della Regione Sicilia, Coordinamento nazionale infermieri, rappresentato da Calogero Coniglio.

“Il livello qualitativo dell’assistenza – precisa Coniglio -non può essere garantito se un infermiere  sitrova costretto a coprire due turni al giorno invece che uno causato da unorganico infermieristico insufficiente, non in grado di assicurare i turni diservizio. Questo malessere che si nasconde dentro le mura dell'ospedalecittadino, tra il personale infermieristico turnista che si sente completamenteabbandonato, provoca grande preoccupazione”.

L’attività di emodinamica è molto intensa e gli Infermierisono costretti a utilizzare i rientri in servizio coprendo i turni lasciatiscoperti dalle tante assenze. I pensionamenti non vengono sostituiti e nonvengono coperte le maternità e le lunghe malattie. Il personale sanitario ècostretto a saltare i riposi e a rinunciare alle ferie: lavoro straordinario eprestazioni aggiuntive non sono più sufficienti a garantire il servizio, einoltre sottopongono lo stesso personale a un impegno lavorativo che non è piùsostenibile.

Si lamenta, pertanto, una situazione  grave che, conil trascorrere delle settimane, si sta facendo sempre più pericolosa, con ilrischio che a pagarne le conseguenze siano poi i cittadini e nel casospecifico, considerato che si tratta di un settore importante e delicato come quellodella sanità, i pazienti.

Il Sindacato chiede, quindi,  di passare "dalle parole ai fatti". Osi gestisce la forza lavoro per il bene del cittadino o il lento crollo èinevitabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento