Spurgo pozzi neri, Assotir chiede intervento della magistratura

Fatica a trovare una soluzione la problematica dei limiti al conferimento dei rifiuti speciali da parte delle ditte di spurgo pozzi neri

Fatica a trovare una soluzione la problematica dei limiti al conferimento dei rifiuti speciali da parte delle ditte di spurgo pozzi neri di Catania. "Preso atto della china intrapresa sulla querelle espurgo nella città di Catania - ha dichiarato Pino Bulla, vice presidente nazionale di Assotir - colma di diatribe e di mancato senso di responsabilità, reputiamo sia giunta l’ora di un intervento della "agistratura".

"Trattandosi di un servizio, quello dei trasporti, di pubblica utilità, l'organizzazione che rappresento ha illustrato, e scritto a più riprese, ciò che andava fatto nell’interesse delle parti coinvolte e dei cittadini. L’attendismo non paga e auspicando – continua Bulla - che non si siano verificati eventi negativi, in termini di discarica, si invitano gli interessati a fare il fatidico passo indietro e, chi ha sbagliato, a fare un mea culpa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento