menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entra in casa della ex per costringerla a tornare insieme: arrestato

L’arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari così come deciso dal giudice in sede di udienza per direttissima

I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale hanno arrestato un pregiudicato catanese di 39 anni, ritenuto responsabile di violenza privata e violazione di domicilio. La sua gelosia si è scatenata quando la donna, di 34 anni, aveva deciso di troncare la relazione sentimentale dopo circa un anno di frequentazione. Ha quindi deciso di entrare con una banale scusa nell’abitazione che la ex condivide con i suoi due bambini di 7 e 8 anni, nati da una precedente relazione, nonché con la propria madre, proprietaria dell’immobile. A quel punto l'ha costretta a consegnargli il telefonino, per evitare che potesse chiedere aiuto all’esterno, e inoltre a non poter uscire di casa perché doveva rendersi conto che non vi fosse alternativa: o lui o nessun altro. Inutili i tentativi della madre di convincerlo ad andarsene di casa e lasciare in pace la figlia, e di conseguenza i bambini obbligati ad assistere alla scenata. Le mediazioni anzi hanno creato ancor più rabbia con minacce dirette alla ex. Per fortuna qualcuno dei vicini, rendendosi conto che dentro quelle mura si stava verificando qualcosa di brutto, ha chiesto aiuto al 112, consentendo nel giro di pochi minuti l’intervento sul posto dell’equipaggio di una gazzella che ha avuto accesso nell’appartamento ponendo fine alle azioni prevaricatrici poste in essere dal 39enne. L’arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari così come deciso dal giudice in sede di udienza per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Svegliarsi di notte - I significati secondo la medicina cinese

Alimentazione

Curcuma: proprietà e benefici

Cura della persona

Manicure semipermanente senza lampada - Ecco come

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento