Il Tar del Lazio annulla la nomina del Procuratore Giovanni Salvi

Il Tar del Lazio, accogliendo i ricorsi presentati dal procuratore generale Giovanni Tinebra e dal sostituto Giuseppe Gennaro, ha "annullato la nomina di Giovanni Salvi a Procuratore

Il Tar del Lazio, accogliendo i ricorsi presentati dal procuratore generale Giovanni Tinebra e dal sostituto Giuseppe Gennaro, ha ''annullato la delibera del 2 novembre del 2011 con cui il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha disposto la nomina di Giovanni Salvi a Procuratore della Repubblica di Catania''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I giudici hanno invece censurato, ritenendolo inammisibile, il ricorso riguardante la 'candidatura' di Salvi a procuratore capo di Catania, dopo avere presentato richiesta come aggiunto a Milano.

Secondo il Tar ''al momento della scelta del plenum del Csm, il Gennaro disponeva di tale elemento, cosi come il Tinebra; non lo possedeva invece il Salvi, che, se ha certamente ampia competenza in materia di terrorismo, anche internazionale, non dispone di particolari esperienze in materia di criminalita' organizzata mafiosa''. "I due ricorsi sono fondati, naturalmente nella parte in cui censurano la nomina di Salvi, e non ovviamente in quella in cui affermano di possedere titolo a conseguire essi la nomina: spettando soltanto al Csm di rivalutare la posizione dei candidati''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento