Sciame sismico sull'Etna, Ingv: "Registrate 60 scosse, la più forte di 3.5"

La scossa più forte di magnitudo 3.5 è stata registrata alle 10.51. Il volume focale coinvolto, fanno sapere dall'Ingv, ricade tra le località di Ragalna - Monte Parmentelli - Monte San Leo

Uno sciame sismico sta interessando l'area del vulcano Etna, in coincidenza del suo medio versante sud-occidentale. Lo rende noto l'Osservatorio Etneo dell'Ingv - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che ha registrato fino a, poco prima delle 13, circa 60 eventi sismici.

La scossa più forte di magnitudo 3.5 è stata registrata alle 10.51. Il volume focale coinvolto, fanno sapere dall'Ingv, ricade tra le località di Ragalna - Monte Parmentelli - Monte San Leo, nell'intervallo di profondità 10-15 chilometri. A seguito di tali scosse, in via precauzionale, sono state evacuate le scuole di alcuni comuni etnei

L'attività sismica, tuttora in corso, non risulta accompagnata da anomalie negli altri parametri geofisici monitorati. L'ampiezza del tremore vulcanico si mantiene su valori stazionari medio-bassi, tipici degli ultimi mesi. Rimane pressoche' immutata la moderata attivita' esplosiva al Nuovo Cratere di Sud-Est.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento