Contributi ai teatri, truffa alla Regione: la nota di 12 associazioni "in buona fede"

Il documento è firmato da Associazione Nuovo Mondo, Balletto di Sicilia, Centro Mobilità delle Arti, Centro Teatrale Siciliano, Città Teatro, Compagnia dell'Arpa, Gli Stravaganti, Gruppo Iarba, Piccolo Teatro, Scenario Pubblico, Statale 114 e Teatro della Città

ph Scenario Pubblico

"Solleviamo la nostra protesta verso i toni e le generalizzazioni presenti nelle notizie diffuse dagli organi di stampa che dipingono il teatro privato siciliano come una congerie di personaggi truffaldini e fraudolenti". Lo affermano in nota congiunta dodici associazioni teatrali di Catania sull'inchiesta della Procura di Palermo.

"L'unica contestazione mossa ai firmatari del presente comunicato - si legge nel documento - si fonda su un aspetto circoscritto della documentazione prodotta all'Aassessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana: l'autocertificazione relativa all'assolvimento degli obblighi previdenziali, assistenziali e di collocamento. A nostro avviso c'è una diversa interpretazione del termine 'obblighi' che significa 'obbligo di denuncia delle attivita' e del personale artistico e tecnico in esse coinvolto negli enti prepostì e non 'pagamento' degli oneri da essi derivanti che possono essere assolti anche successivamente.  E', dunque - prosegue la nota - una contestazione squisitamente interpretativa alla quale intendiamo contrapporre argomentazioni interpretative in tutte le sedi".

L'INCHIESTA

GLI ENTI CATANESI COINVOLTI

GLI ENTI PALERMITANI COINVOLTI

"Certi che le interpretazioni lessicali da noi fornite fugheranno del tutto i motivi della contestazione - dicono gli operatori - e le conseguenti deduzioni, dimostrando la nostra assoluta buona fede. La diffusione della notizia, così com'è apparsa sugli organi di stampa, diffama un intero settore e tende a delegittimare i risultati professionali, occupazionali, artistici, culturali e sociali raggiunti dal teatro privato siciliano negli ultimi decenni. Il teatro privato siciliano - conclude il comunicato - riversa nelle casse dello Stato molto di più delle somme ricevute come contributo all'attività, sotto forma di tasse, oneri previdenziali, diritti Siae".

Il documento è firmato da Associazione Nuovo Mondo, Balletto di Sicilia, Centro Mobilità delle Arti, Centro Teatrale Siciliano, Città Teatro, Compagnia dell'Arpa, Gli Stravaganti, Gruppo Iarba, Piccolo Teatro, Scenario Pubblico, Statale 114 e Teatro della Città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento