Università, la prima foto di un buco nero: conferenza con il professore Rezzolla

Si terrà il prossimo lunedì, 20 gennaio, un incontro con l'autore di quella che è stata definita "la foto del secolo"

Si terrà il prossimo 20 gennaio, nell'auditorium di Città della Scienza in Scuto Costarelli 67, un convegno con il professor Luciano Rezzolla (ITP, Francoforte) dal titolo "La prima immagine di un buco nero".

E' stata definita la "foto del secolo" da parte delle riviste di settore e il professore discuterà su come è stata ottenuta l'immagine e gli aspetti teorici e pratici che stanno dietro le dinamiche che generano i buchi neri.

Luciano Rezzolla è Preside di Astrofisica Teorica e Direttore dell'Istituto di Fisica Teorica (ITP) a Francoforte. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Astrofisica presso la Scuola Internazionale Superiore di studi Avanzati (SISSA) di Trieste, nel 1997. Dopo diversi anni trascorsi all'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, è tornato alla SISSA per una posizione di ruolo.

Già Professore Associato presso la SISSA e Direttore del Centro di Calcolo, nel 2006 si è trasferito all'Istituto Max-Planck per la Fisica Gravitazionale a Potsdam a capo del gruppo di relatività numerica. Nel 2013 si è trasferito a Francoforte ad occupare la cattedra di Astrofisica Teorica all'Università Wolfgang Goethe.

Nel 2013, ed insieme ai colleghi Heino Falcke e Michael Kramer, la sua ricerca è stata premiata con un prestigioso finanziamento di 14 milioni di euro da parte del Consiglio Europeo della Ricerca. I fondi erogati per finanziare il progetto BlackHoleCam rappresentano il finanziamento Europeo più consistente per l'astrofisica.

Tra il 2017 e il 2019, come membro del comitato direttivo della collaborazione internazionale Event Horizon Telescope, egli ha contributo alla ricerca che ha prodotto la prima immagine di un buco nero al centro della galassia M87. In particolare, le simulazioni numeriche e le predizioni teoriche prodotte dal suo gruppo di Francoforte sono state fondamentali per comprendere le origini dell'emissione e dedurre le proprietà del buco nero.
ù

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La conferenza è promossa dalla Città della Scienza dell’Università di Catania, dall’Inaf – Osservatorio Astrofisico di Catania, dal Csfnsm - Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia, dal dipartimento di Fisica e Astronomia “Ettore Majorana” dell’Ateneo, dall’Infn – Sezione di Catania e dai Laboratori   Nazionali   del   Sud.   Interverranno   in   apertura   il   rettore   Francesco   Priolo   e   il   direttore dell’Osservatorio Isabella Pagano, introduce e modera Alfio Bonanno dell’Inaf-Osservatorio Astrofisico di Catania

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento