Usura ed estorsioni, Musumeci: "Poche denunce, c'è ancora troppa paura"

"Da presidente della provincia ho promosso a Catania la fondazione Dusmet, dotandola di un fondo di un miliardo di lire. Ogni anno si sono rivolte alla fondazione massimo tre, quattro famiglie. C'è ancora troppa paura", ha dichiarato Musumeci

"Nessuno ve lo dirà, nemmeno le forze dell'ordine: se in un anno ci sono state piú o meno 250 denunce per usura in tutta Italia, vuol dire che le norme non sono sufficienti e che gli usurai sono nel tessuto sociale, protetti da paure e reticenze". Lo ha dichiarato Nello Musumeci, presidente della Commissione Antimafia dell'Ars nel corso del suo intervento alla manifestazione su Usura e gioco d'azzardo in corso all'Auditorium dei Benedettini a Catania.

"Da presidente della provincia - ha detto Musumeci - ho promosso a Catania la fondazione Dusmet, dotandola di un fondo di un miliardo di lire. Ogni anno si sono rivolte alla fondazione massimo tre, quattro famiglie. C'e' ancora troppa paura. Dobbiamo acquisire tutti la consapevolezza - ha concluso - che se usura ed estorsioni, insieme allo spaccio di stupefacenti, sono il carburante degli interessi mafiosi, occorre lanciare una sfida anzitutto culturale: fare recuperare ai cittadini il senso dello Stato e la consapevolezza che occorra fidarsi delle Istituzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento