Via Firenze, affitta casa e poi scompare: "Truffate 15 persone"

Una ragazza versa 400 euro per bloccare l'affitto di una casa, ma il padrone dell'immobile scompare. Dopo la denuncia dai carabinieri la vittima scopre di non essere stata la sola

Un annuncio per un affitto su un famoso portale on-line, una stanza in pieno centro e il versamento di una caparra che, una volta incassata, scompare insieme al presunto padrone di casa. Questo lo schema del raggiro che ha raccontato a CataniaToday una delle 15 vittime di quello che, secondo quanto le avrebbero raccontato i carabinieri, sarebbe un vero e proprio truffatore seriale. Un uomo noto alle forze delle ordine che, nonostante le ripetute denunce, continuerebbe a perpretare il trucco della "stanza in affitto", riuscendo a gabbare studenti, giovani lavoratori e coppie in cerca di un'abitazione. Facendo perdere le sue tracce e scappando con i soldi ricevuti in anticipo.

Il racconto della vittima

L'appartamento, come spiega chi ha subito la truffa, si trova in via Firenze, e il presunto truffatore sarebbe un uomo di circa 50 anni. "Ho risposto ad un annuncio su subito.it per quanto riguarda un affitto su via Firenze - racconta la vittima - Mi sono incontrata col locatore allo stesso indirizzo, ho visto l'immobile e mi è piaciuto. Ci siamo rivisti dopo due giorni, e ho lasciato la caparra di 400 euro. Dovevamo vederci giorno 25 del mese scorso e, vedendo che l'annuncio era stato tolto, il telefonino spento, il telefono di casa irraggiungibile, sono andata in via Firenze, dove ho trovato un muratore che stava pitturando casa dicendomi che il tale aveva venduto il bivani ad un'altra persona".

La denuncia e lo sconforto 

Per questo motivo, una volta perse le tracce del padrone di casa, la ragazza è andata dai carabinieri per denunciare il furto del proprio denaro. "Una volta arrivata in caserma - continua - i militari mi hanno detto che ero la quindicesima persona truffata per lo stesso immobile e dallo stesso signore". Come si legge nella denuncia, la vittima del raggiro "esprime la volontà di voler proseguire nell'azione penale" e "si costituisce parte civile" nel procedimento che si aprirà a carico della persona denunciata.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono amareggiata anche dalla legge italiana - aggiunge - Quindici persone truffate, 15 denunce e ancora non hanno fatto nulla? Lui è a piede libero con tanti soldi, ed io mi ritrovo con i mobili venduti, truffata e con soldi in meno". "E tra dieci giorni - conclude - devo anche lasciare la casa nella quale abito adesso avendo dato il preavviso". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento