Via Teatro Massimo, esercente denunciato per danneggiamento di bene pubblico

Gli ispettori della polizia municipale hanno accertato che il titolare del locale occupava senza alcun titolo 77 metri quadri di suolo pubblico con ornamenti e una struttura di protezione in ferro e vetro

Al fine di verificare il contenuto degli esposti di alcuni cittadini, la Polizia Municipale ha effettuato controlli amministrativi sugli esercizi commerciali ubicati in via Teatro Massimo e sulle occupazioni di suolo pubblico mediante posizionamento di tavoli, sedie e ombrelloni. All’esito dei controlli, gli Ispettori del Reparto Polizia Commerciale hanno accertato che il titolare del locale “Plaza” occupava senza alcun titolo 77 metri quadri di suolo pubblico, con il posizionamento, oltre a tavoli e sedie, di attrezzature di ornamento e una struttura di protezione in ferro e vetro, con tenda retrattile, fissata al suolo con tasselli che danneggiavano inevitabilmente la pavimentazione in basalto lavico. Per tali motivi gli agenti hanno proceduto alla verbalizzazione del titolare dell’attività, al sequestro amministrativo degli arredi posti sul suolo pubblico e al deferimento all’Autorità Giudiziaria per il reato di danneggiamento di bene pubblico. L’intervento della Polizia Municipale si è concluso con la rimozione di tutti gli arredi che occupavano abusivamente il suolo pubblico, sequestrati e affidati in custodia allo stesso proprietario in area privata, col conseguente ripristino dello stato dei luoghi. Le limitrofe attività commerciali, sottoposte anch’esse a controllo dagli agenti, sono risultati in regola essendo in possesso di concessione per l'occupazione di suolo pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento