Viale Ulisse, due arresti. Prostitute aggredite selvaggiamente

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato M. I., 25enne, e D. V., 26enne, entrambi rumeni, per tentata estorsione, sfruttamento della prostituzione e lesioni personali

Una pattuglia di Carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, nelle ore notturne, ha bloccato due rumeni mentre stavano malmenando alcune connazionali in Viale Ulisse. Le testimonianze raccolte sul posto, hanno permesso ai militari di accertare che i due avrebbero cercato di costringere con la forza le ragazze, abitualmente dedite alla prostituzione, a consegnare parte dei guadagni ricavati. 

Di fronte al rifiuto delle donne ad assoggettarsi a tale richiesta, le hanno  aggredite selvaggiamente. Una delle due ragazze, avendo riportato escoriazioni in varie parti del corpo, è stata costretta a ricorrere alle cure presso l’Ospedale Vittorio Emanuele. Ulteriori accertamenti, inoltre, hanno consentito di stabilire che lo stesso episodio si era già verificato anche nelle sere precedenti.

Gli arrestati, concluse le formalità di rito, sono stati portati presso la Casa Circondariale di Catania Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento