Minaccia di morte la convivente, arrestato 33enne a Gravina

L’ennesima lite, ha fatto giungere dai vicini allarmati una telefonata al 112

I carabinieri di Gravina di Catania hanno arrestato un 33 del posto per lesioni, maltrattamenti in famiglia, minacce e tentata estorsione. L’uomo era solito infatti tenere una condotta violenta nei confronti della convivente e, l’ennesima lite, ha fatto giungere dai vicini allarmati una telefonata al 112. La chiamata ha portato all’arrivo di una gazzella che, per fortuna della donna, ha evitato nuovi drammatici epiloghi che ormai l’avevano fatta sprofondare in uno stato di prostrazione psicologica. Il compagno in quest’occasione, addirittura, l’aveva minacciata di morte tentando anche di farsi consegnare somme di denaro dalla poveretta. L’arrestato è stato posto ai domiciliari in un’abitazione diversa da quella familiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento