Stavano razziando un deposito d’auto: finiscono in manette in tre

Il "palo" della banda è stato scoperto dai carabinieri che hanno poi raggiunto e fermato i complici

I Carabinieri della stazione di Vizzini hanno arrestato tre persone che stavano razziando un deposito di auto appartenente a una ditta che si occupa di soccorso stradale. Si tratta del 44enne Sebastiano Cantore, del 42enne Giuseppe Manusia e del 39enne Orazio Lipsia, tutti di
Grammichele. I militari hanno sorpreso il "palo" in contrada Pietre Bianche, nei pressi del deposito, a bordo di una Opel Corsa: l'uomo è stato trovato in possesso di 1 coltello a serramanico, della lunghezza complessiva di 23 cm, e di una spranga di ferro.

L’eccessivo nervosismo dimostrato dall'uomo, ha insospettito ulteriormente i carabinieri che hanno scoperto gli altri due complici. Uno stava smontando, dentro il deposito, parti di una Mercedes e anche l'altro è stato fermato dopo una breve colluttazione. Il successivo sopralluogo ha consentito inoltre di appurare come i malviventi avessero altresì razziato le parti di una Fiat Punto, lì depositata a seguito di sequestro penale. Gli arrestati sono adesso ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento