Cronaca

In moto con armi nascoste, fermati dalla polizia: uno degli arrestati è minorenne

Il minorenne è figlio di un noto pluripregiudicato assassinato oltre dieci anni fa

Intorno alle ore 02:40 di oggi, volanti della polizia hanno arrestato i pregiudicati Sebastiano Scalia (classe ’86) e M. G. (classe ’00) per il reato di detenzione illegale di arma clandestina e del relativo munizionamento. Il minorenne, in particolare, è figlio di un noto pluripregiudicato assassinato oltre dieci anni fa.

L’operazione è stata portata a termine dall’equipaggio di una volante che, durante il normale servizio di controllo del territorio, ha fermato due giovani che si trovavano a bordo di un ciclomotore in via Sapuppo. I due soggetti sono stati sottoposti a perquisizione personale, poi estesa anche al ciclomotore: è stato così che sono stati trovati in possesso di una pistola Beretta mod. 98 FS calibro 9x21 con matricola abrasa, munita del relativo caricatore con 15 cartucce nonché di altro caricatore con 5 cartucce calibro 7.65; all’interno del vano posto sotto la sella del ciclomotore, è stato rinvenuto un tirapugni.

I due, in stato di arresto, sono stati immediatamente condotti in Questura dove sono stati anche denunciati per porto di oggetti atti ad offendere. Il Pm di turno del Tribunale dei Minori ha disposto l’accompagnamento del minore arrestato presso il CPA di via Franchetti; il PM del Tribunale ha disposto che lo Scalia venisse rinchiuso a piazza Lanza. Entrambi sono in attesa dell’udienza di convalida davanti al Gip.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In moto con armi nascoste, fermati dalla polizia: uno degli arrestati è minorenne

CataniaToday è in caricamento