rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Biancavilla

Biancavilla, assegnati i primi sei lotti della zona artigianale

Già entro il prossimo anno dovrebbero sorgere i primi capannoni. Ufficializzata stamattina l’assegnazione di 6 lotti, preannunciando sin d’ora l’avvio dell’iter perché siano resi presto disponibili altri 3 lotti

L’ex area degradata della zona Sciammarita di Biancavilla diventerà il fulcro della zona artigianale di Biancavilla, realizzata dopo 16 anni di attesa. Il sindaco Antonio Bonanno e l’assessore allo Sviluppo economico Giorgia Pennisi hanno ufficializzato stamattina l’assegnazione di 6 lotti, preannunciando sin d’ora l’avvio dell’iter perché siano resi presto disponibili altri 3 lotti. All’incontro di oggi erano presenti anche l’assessore Salvo Portale, il vice presidente del Consiglio comunale Rosanna Bonanno, e i consiglieri Vincenzo Giardina e Alessandro Leocata. Già entro il prossimo anno dovrebbero sorgere i primi capannoni. Le istanze presentate, 12 in tutto, sono state passate al vaglio della commissione esaminatrice che ne ha esclusa una soltanto. “Soltanto una delle imprese assegnatarie – spiega l’assessore Giorgia Pennisi – non è di Biancavilla ma di un altro paese della provincia, Milo”. I 6 lotti sono stati assegnati a: Alfio Sorbello (impresa edile), Edilsystem s.r.l. (costruzioni), AGM Costruzioni S.R.L., Salvatore Tranchida, Vito Daniele Mannino (autocarrozzeria), PAP8 Impianti di Papotto Alberto. “La realizzazione della zona artigianale – osserva Rosanna Bonanno, vice presidente dell’Assise cittadina – favorisce lo sviluppo della nostra città”. “Per realizzare il progetto – spiega il consigliere Vincenzo Giardina – la Regione ha messo 1,1 mln di euro, 600 mila li ha aggiunti l’amministrazione. I soldi non sono stati sprecati e, anzi, hanno reso possibile la realizzazione di una importante piattaforma per il rilancio economico della città”. Il sindaco Bonanno esprime soddisfazione per l’obiettivo raggiunto: “L’iter della Zona Artigianale – sottolinea – prese le mosse 16 anni fa con l’amministrazione Cantarella. Il progetto si è poi bloccato per una serie di intoppi politici e burocratici. L’assegnazione dei primi 6 lotti è soltanto il primo ‘step’ di un disegno più ampio grazie al quale l’amministrazione metterà presto a disposizione altri lotti. I capitali che il Comune incasserà dalle imprese aggiudicatarie saranno totalmente reinvestiti per poter rendere disponibili ulteriori 10 lotti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biancavilla, assegnati i primi sei lotti della zona artigianale

CataniaToday è in caricamento