rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Economia

Bollette luce e gas, a luglio arriva una nuova stangata

Secondo le stime di Nomisma energia, da luglio la bolletta dell'energia elettrica potrebbe aumentare del 17%, mentre quella del gas dovrebbe lievitare del 27%. Il Codacons: "Una batosta da 657 euro a famiglia"

Non c'è pace per le famiglie e le aziende italiane, soprattutto sul fronte bollette. Le tariffe di luce e gas potrebbero aumentare per il terzo mese consecutivo e non di poco: secondo le stime di Nomisma energia, dal 1° luglio la bolletta dell'energia elettrica dovrebbe aumentare del 17%, mentre quella del gas addirittura del 27%. Numeri da brivido per chi nei prossimi mesi si troverà a pagare cifre sempre più importanti per l'energia. 

Bollette, a luglio luce +17% e gas +27%

Ma a cosa sono dovuti questi nuovi aumenti? A spiegarlo è Davide Tabarelli, presidente di Nomisma energia: "I prezzi di gas e elettricità sui mercati internazionali sono esplosi dopo la decisione della Russia del 16 giugno scorso di tagliare le forniture alla Germania e all'Italia. Inevitabilmente, ci si attende un forte rialzo sulle bollette, diversamente da quanto accaduto ad aprile quando avevano segnato un -10%. Ora si torna sul trend di crescita".

"Si tratterà di un aumento importante", prosegue Tabarelli, e le prime stime, in attesa delle decisioni dell'Arera, indicano un balzo della bolletta elettrica del 17% a 48,5 centesimi a kWh che, per la famiglia tipo che consuma 2.700 kWh all'anno, implica una maggiore spesa, su base annuale, di 194,4 euro. Più amara è la bolletta del gas, la cui tariffa dovrebbe rimbalzare del 27% a 1,57 euro per metro cubo, con una maggiore spesa della famiglia tipo, che consuma 1.400 metri cubi l'anno, di 462 euro su base annua. "La decisione finale spetta all'Arera che certamente - aggiunge Tabarelli - tenterà qualche intervento, con l'aiuto del governo, per limitare l'impatto della crisi sulla spesa dell'energia delle famiglie".

Per le famiglie nuova stangata da 657 euro

Se le stime di Nomisma venissero confermate, l'aumento delle bollette si tradurrebbe in una nuova stangata da 657 euro per le famiglie italiane, una batosta che va ad aggiungersi agli altri incrementi, dalla benzina ai prodotti alimentari, che flagellano il Paese da mesi. Uno scenario descritto dal Codacons: "Se saranno confermati i rincari del 17% per la luce e 27% per il gas a partire dal prossimo luglio ogni singola famiglia dovrà mettere in conto una maggiore spesa per le forniture di energia per complessivi 657 euro su base annua - spiega il Codacons - Una mazzata che va ad aggiungersi agli altri aumenti di spesa per le bollette causati dai rincari delle tariffe che si susseguono in Italia dalla fine del 2021". "Per tale motivo riteniamo insufficienti i provvedimenti fin qui adottati dal Governo, che nonostante gli oltre 30 miliardi di euro spesi per contrastare il caro-bollette non ha saputo fermare l'abnorme crescita delle tariffe, e ribadiamo l'esigenza di tornare a prezzi amministrati dell'energia, unica strada percorribile per salvare i bilanci di milioni di famiglie e imprese - conclude l'associazione. Ricordiamo che si tratta di stime, quindi numeri ancora provvisori: basterà attendere ancora qualche giorno per sapere quali saranno gli aumenti effettivi a partire da luglio.

Fonte Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette luce e gas, a luglio arriva una nuova stangata

CataniaToday è in caricamento