Caltagirone: 18 famiglie riceveranno una casa come regalo di Natale

A Caltagirone Babbo Natale è stato generoso. quest'anno, 18 famiglie riceveranno una casa nel centro storico del paese. Gli alloggi popolari sono stati realizzati dall'Amministrazione Comunale grazie al programma Cer

Una casa sotto l’albero. A trovarla sono 18 famiglie, alle quali saranno consegnati, domani 29 dicembre 2011 a Caltagiorne, i nuovi alloggi popolari disponibili nel centro storico.

Sono quelli realizzati dall’amministrazione comunale nell’ambito del programma Cer (2 milioni 582 mila euro), messo in atto attraverso interventi di edilizia residenziale pubblica sperimentale su edifici degradati e disabitati, nel recupero e nel riuso di una serie di immobili del centro storico.

Gli alloggi si trovano nei quartieri San Giorgio, Madonna del Ponte e Neve, vale a dire tre quartieri della parte antica della cittadina, gli stessi interessati ai piani di recupero promossi dall’Iacp di Catania.

Questi interventi – afferma l'assessore al Centro storico Domenico Palazzosi inseriscono nel piano di risanamento e piena riqualificazione della parte antica della cittadina e consentono di dare ulteriori risposte alle esigenze abitative”.
 

“Domani 29 dicembre sarà un giorno importante – rileva il sindaco Francesco Pignataroperché si risolverà il problema della casa per tante famiglie, che avranno così modo di trascorrere un nuovo anno più sereno”.

Intanto sono in arrivo a Caltagirone oltre 4 milioni di euro dalla Regione, a cui se ne aggiungeranno 600 mila di cofinanziamento comunale, a sostegno dell'edilizia sociale. Il Comune sta predisponendo il progetto definitivo, per poi indire la gara col sistema dell'appalto integrato, per il finalizzato alla riqualificazione urbana e alla realizzazione, nel quartiere Madonna del Ponte, di 19 alloggi a canone sostenibile, come previsto dal “social housing”.

Si tratta dello strumento con cui si va incontro alla domanda di alloggi di chi non ha una casa e paga con sempre maggiori difficoltà un canone d’affitto (o una rata di mutuo). E' una fascia di persone sempre più ampia che, pur non avendo i requisiti per vedersi assegnato un alloggio popolare, non possono però permettersi di pagare un canone d'affitto a prezzi di mercato. In questa “area grigia” si trovano famiglie monoreddito, lavoratori precari, famiglie monogenitoriali, giovani e anziani.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento