Economia

L'Unict ritira il premio nazionale E-proc 2011 per l'acquisto in rete di beni e servizi

L'Università di Catania ha ricevuto un riconoscimento per l'attività amministrativa svolta. Venerdì scorso, il coordinatore dell'ufficio di E-procurement dell'Ateneo, la dottoressa Carmen Astone, ha ritirato a Roma il Premio e-Proc 2011"

L’Università di Catania ha ricevuto un riconoscimento per l'attività amministrativa svolta. Venerdì scorso, il coordinatore dell’ufficio di E-procurement dell’Ateneo, la dottoressa Carmen Astone, ha ritirato a Roma il Premio e-Proc 2011, promosso dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e da Consip SpA e riservato a chi nel corso del 2010 ha raggiunto risultati particolarmente rilevanti nell'utilizzo degli strumenti telematici offerti dalla piattaforma Acquistinrete.


La Commissione giudicatrice del premio ha valutato positivamente i significativi risultati del progetto di riorganizzazione delle procedure e delle modalità per il cosiddetto “approvvigionamento elettronico” dell’Ateneo, a seguito dell’utilizzo continuativo degli strumenti di acquisto di beni e servizi on line. Secondo la Commissione, poi, la costituzione dell’ufficio E-procurement dell’Amministrazione centrale ha consentito all’Università di affrontare le sfide della digitalizzazione delle procedure negoziali e di conseguire, nel minor tempo possibile, eccellenti risultati di efficienza. Il percorso dell’Ateneo è stato, inoltre, accompagnato da un costante impegno nella diffusione dell’E-procurement, attraverso lo svolgimento di corsi di formazione, sia agli utenti interni, sia a pubbliche amministrazioni e imprese in maniera congiunta, nonché da un’analisi puntuale dei risparmi conseguiti, valutati sia come riduzione dei costi, sia come risparmi di tempo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unict ritira il premio nazionale E-proc 2011 per l'acquisto in rete di beni e servizi

CataniaToday è in caricamento