Natale 2019 ad Acireale, il programma degli eventi

La casa di Babbo Natale, i Mercatini, il percorso dei Presepi artistici, il trenino natalizio, rigiocAci e tanto altro: tutto pronto per l'edizione 2019 del Natale ad Acireale organizzato dal Comune di Acireale, assessorato al turismo e dall'associazione acese "Nuovi eventi", fino al 6 gennaio

La casa di Babbo Natale, i Mercatini, il percorso dei Presepi artistici, il trenino natalizio, rigiocAci e tanto altro: tutto pronto per l'edizione 2019 del Natale ad Acireale organizzato dal Comune di Acireale, assessorato al turismo e dall'associazione acese "Nuovi eventi", fino al 6 gennaio.

Diversi, quindi, gli appuntamenti in programma. Nel centro storico, ci sono i Mercatini natalizi e il tradizionale “Itinerario dei Presepi”.

FB_IMG_1575750393348-2

Itinerario dei Presepi

Nella Chiesetta della Madonna della Neve, c'è l'esposizione del presepe di antica fattura risalente al 1700. "Adoremus Dominum" è il percorso didattico-turistico dei presepi dʼarte di Acireale, nato dalla collaborazione fra le più importanti realtà culturali, legate al presepe, presenti in città. Il percorso comprende il Presepe Settecentesco, realizzato nella chiesa Santa Maria della Neve, il Presepe di Cartapesta nella chiesa di San Rocco, il Monumentale Presepe Napoletano e la Mostra di Presepi dʼArte, entrambi allestiti nel complesso monumentale della Basilica Collegiata di San Sebastiano.

IMG-20191211-WA0057-2

Allʼinterno dei siti, i visitatori saranno accompagnati da personale qualificato che fornirà tutte le informazioni necessarie a comprendere il contesto culturale nel quale sono stati generati i presepi artistici, e le tecniche costruttive. Il percorso può essere integrato dalla visita al Museo dei Pupi Siciliani e alla Collezione di Uniformi Storiche.

Sulla strada che collega Acireale con le frazioni a mare, si trova la caratteristica Chiesetta di Santa Maria della Neve meglio conosciuta come “A Rutta”, la grotta. La chiesa è ricavata nella roccia e risale alla metà del settecento. Il sacerdote Mariano Valerio, decise di impiantarvi un presepe a grandezza naturale. Fece modellare da artigiani locali gli splendidi volti di cera dei personaggi che compongono la tradizione del presepe.

Commissionò gli splendidi vestiti finemente decorati e completò la scena con oggetti caratteristici della tradizione siciliana. I circa trenta personaggi sono stati di recente restaurati con un lavoro attento e meticoloso e sono fruibili al pubblico. Oltre ai tipici personaggi della natività, con la Madonna nell’inedita posa di tenere il bambino in braccio, si segnala la presenza di tipici personaggi del presepe acese: ”Innaru” (che si riscalda dinanzi al fuoco) e ”u meravighatu da stidda” (che rimane estasiato dal passaggio della stella cometa). Nel 1752 la grotta fu consacrata e, quindi, qualche anno dopo ingrandita e completata con un degno prospetto esterno recante le statue della natività. All’interno viene custodita una pala d’altare a tema realizzata da Vito D’Anna. La chiesa è gestita dalla parrocchia di Santa Maria degli Angeli e la visita al presepe è organizzata dall’associazione “Il pellicano”. Viene officiata una sola suggestiva Messa la notte di Natale.

La seconda tappa dell’itinerario porta inevitabilmente al Convento di San Rocco, presso i cui locali si svolge la Mostra di Presepi artigianali “Stella di Betlemme”. Presepe dell’Oratorio | Chiesa PP. Filippini Da non perdere anche il Presepe allestito presso l’Oratorio dei Padri Filippini, in via Arcangelo Raffaele (accanto alla Basilica di San Sebastiano). L’opera, realizzata dai giovani dell’oratorio, solitamente ricopre un vasto spazio espositivo e spesso propone elementi realistici e vivi (laghetto artificiale, animali veri…) che riempiono di entusiasmo gli occhi dei bambini e riportano il gusto della passata infanzia anche negli adulti che li accompagnano.

Programma eventi natalizi

Sabato 21 dicembre, Aspettando il Natale con Elfi e folletti in corso Umberto 82, a partire dalle ore 17 e poi, alle ore 18, “A Notti di Natale”, rappresentazione della natività con i Pupi siciliani nella Sala Pinella Musmeci all’interno della villa Belvedere.

Domenica, dalle 9.30 alle 13, un laboratorio natalizio per i più piccoli presso il palazzo del Turismo. A seguire “Sir-Pop, il Boss dello Zucchero filato presso il Mercatino di Natale alle ore 17. Alle ore 18, il contest di cortometraggi “Racconta il tuo Natale”.

Per la vigilia di Natala, il 24 dicembre, a partire dalle ore 17: “Nenie natalizie dello Zampognaro” in piazza Duomo; “Zuccu”, accensione del ceppo; “Opira nova in concerto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento