“Un palcoscenico per la città”, parte la seconda edizione al Teatro Sangiorgi

Un ricco cartellone che, dal 17 gennaio al 10 giugno, animerà con ben 22 appuntamenti il prestigioso teatro in stile Liberty di via Antonino di San Giuliano

Al via al Teatro Sangiorgi la seconda edizione della rassegna “Un palcoscenico per la città”, promossa dal Teatro Massimo Bellini e frutto di una bella rete di sinergie con le più importanti realtà musicali del territorio. Il risultato è un ricco cartellone che, dal 17 gennaio al 10 giugno, animerà con ben 22 appuntamenti il prestigioso teatro in stile Liberty di via Antonino di San Giuliano, inaugurato nel 1900 in piena Belle Époque. Dal 1988 il Teatro Bellini è proprietario di quelli erano gli "Esercizi Sangiorgi", alienati allora all'ente lirico dal commendatore Guglielmo Sangiorgi, figlio di Mario, leggendario cavaliere del lavoro catanese.

Il programma è stato presentato oggi in conferenza stampa nel foyer del Teatro Bellini dal sovrintendente Roberto Grossi e dal direttore artistico Francesco Nicolosi. In rappresentanza delle istituzioni e associazioni coinvolte, sono intervenuti: Graziella Seminara, presidente dell'Istituto superiore di studi musicali Vincenzo Bellini di Catania; Aldo Mattina e Giovanni Ferrauto, rispettivamente presidente e direttore artistico della Camerata Polifonica Siciliana; Alfio Zito presidente della Fe.ba.si-Federazione bande siciliane; Biagio Guerrera presidente dell'Ame - Associazione musicale etnea; Giovanni Cultrera direttore artistico di Agimus-Nonsolomusica; Simone Pagano, ufficio stampa di Catania jazz; Eleonora Salice, presidente del Cems-Centro etneo studi musicali. Il sindaco Enzo Bianco, a Roma per ragioni inerenti il proprio ufficio, ha mandato una nota nella doppia veste di primo cittadino e presidente del Massimo Bellini.

"Il Teatro Sangiorgi - si legge tra l'altro - è uno spazio di straordinaria storia e bellezza, che intendiamo recuperare come parte integrante del nostro patrimonio materiale e immateriale. E lo facciamo già dallo scorso anno instaurando una proficua simbiosi con le varie componenti della vita culturale e artistica catanese. Dopo alterne vicende, il Sangiorgi ritorna così a svolgere il ruolo di aggregazione che ha avuto per buona parte del Novecento, quando sul suo glorioso palcoscenico trionfavano lirica e sinfonica, varietà e avanspettacolo".

Come sottolinea il sovrintendente Roberto Grossi: "Riparte al Teatro Sangiorgi una stagione musicale che si prolungherà per tutto il 2018. Un progetto ambizioso, in continuità con la strategia volta a rilanciare uno spazio vitale, per troppi anni abbandonato, e ad ampliare l’offerta culturale del Bellini grazie alla rete delle collaborazioni con le realtà pubbliche e private più vive del territorio. “Un palcoscenico per la città”, dunque, che attraverso un variegato programma di ben 22 coproduzioni propone ad un pubblico sempre più vasto il racconto del mondo nel quale viviamo, puntando sulla straordinaria capacità di interpretazione del teatro musicale. Siamo convinti che la partecipazione entusiasta e crescente dei cittadini, in particolare giovani, ripagherà il nostro impegno".

Oltre agli spettacoli e ai concerti, si terranno approfondimenti e incontri con i protagonisti, resi ancora più attraenti da degustazioni della rinomata enogastronomia siciliana. Tocca al direttore artistico Francesco Nicolosi passare in rassegna i singoli eventi, destinati a soddisfare gli amanti dei vari generi grazie alla partnership con associazioni e istituzioni di spicco, quali l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania, l’Associazione Musicale Etnea, la Camerata Polifonica Siciliana, Catania Jazz, Agimus Nonsoloclassica, Cems.

"Inaugurerà l'Associazione Musicale Etnea – spiega Nicolosi. – con lo spettacolo "Il Milione, il libro delle meraviglie", narrazione dell'incredibile viaggio di Marco Polo, affidata alla voce narrante di David Riondino, accompagnato dalla musica dei Reverdie, che mettono insieme strumenti medievali occidentali e strumenti orientali, come il kamancheh persiano e il tabla indiano. Ma ce n'è per tutti i gusti. Dal tributo a Joe Henderson alla Cesm fino al Quintetto jazz di Ada Montellanico, quest’ultimo proposto dall'Associazione Catania Jazz che offre altre serate accattivanti. Dal tango alla musica da film che fanno parte del pacchetto dell'Agimus Nonsoloclassica. Dal “Porgy and Bess” alla “Nuvena” animata, proposti dalla Camerata Polifonica Siciliana. Prezioso il contributo dell’Istituto musicale Vincenzo Bellini, presente con due operine e diversi organici orchestrali. Insomma, leggete attentamente il programma e vedrete che tutti gli appuntamenti, in cartellone da oggi al 10 giugno, sono assolutamente imperdibili, compreso quello che vedrà protagonista in aprile il grande Tuccio Musumeci: “Addio vecchio Sangiorgi”, che trascorrerà dal varietà all’avanspettacolo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E veniamo al dettaglio del cartellone. Si parte, come si è anticipato, con “Il Milione, il libro delle meraviglie”, protagonisti l’attore e scrittore David Riondino e l’ensemble La Reverdie, una coproduzione realizzata con l’Associazione Musicale Etnea (8 novembre, ore 21). Ben sette le realizzazioni coprodotte con l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini che proporrà l’Orchestra Barocca (9 dicembre), il Sexeto Latino (10 gennaio), il Jazz Lab Ensemble (15 marzo), l’Orchestra giovanile (16 maggio), l’Italian Brass Band (31 maggio), l’Istituto Bellini Wind Ensemble (5 giugno), tutti alle ore 21. Diverso l’orario previsto per le operine “La canterina” di Franz Josef Haydn e “L’impresario delle Canarie” di Domenico Sarri, in coproduzione con il Dipartimento di Musica Antica dell’Istituto (20 maggio, ore19). Mezza dozzina sono le coproduzioni con Camerata Polifonica Siciliana, ossia: Musica e Cinema con il Bellini Ensemble (12 novembre, ore 19), A’ Nuvena (3 dicembre, ore 19), Porgy and Bess di Gershwin nell’arrangiamento di Gil Evans (26 gennaio ore 21); Swing & Latin (domenica 13 maggio, ore 21); “Maria de Buenos Aires” di Astor Piazzolla (18 febbraio, ore 19), Omaggio a Kurt Weill (10 giugno 2018 ore 19). Quattro gli appuntamenti con Catania Jazz: Ada Montellanico Quintet in Tribute to Abbey Lincoln (7 dicembre), Kneebody (8 febbraio), Marc Copland Zenith Quartet (10 marzo), Celine Rudolph Quartet (14 marzo), tutti alle ore 21. Due le coproduzioni con Agimus Nonsoloclassica: Una Noche de Tango (14 gennaio), Note da Oscar n. 2 (11 marzo), entrambe alle ore 19. Prevista inoltre una collaborazione con Cesm Jazz Orchestra (16 febbraio, ore 21). “Addio, vecchio Sangiorgi” è invece uno spettacolo di varietà e avanspettacolo che rende omaggio alle origini della sala Liberty. Ne sono interpreti principali Tuccio Musumeci e Dodo Gagliarde, con l’intervento del musicista Nino Lombardo; la regia è di Gianni Salvo (dal 5 al 22 aprile). Info www.teatromassimobellini.it; infoline botteghino: 0957306135.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento