menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indagato candidato M5S, Grasso: "Noi trasparenti, al contrario di altri sotto processo"

"C'è un'enorme differenza che passa tra la condotta dei candidati 5 Stelle e quella di chi, invece, con un processo in corso, non si pone neppure il problema di candidarsi a sindaco". Lo afferma Giovanni Grasso

"In relazione a quanto comunicato dal Dottor Guido Ciraolo e, nello specifico, alla sua decisione di ritirarsi dalla carica di assessore designato, il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Catania Prof. Giovanni Grasso esprime apprezzamento per la trasparenza e l'onestà intellettuale del gesto e coglie l'occasione per sottolineare l'enorme differenza che passa tra la condotta dei candidati 5 Stelle e quella di chi, invece, con un processo in corso, non si pone neppure il problema di candidarsi a sindaco". 

Indagato nell'ambito di un'inchiesta legata alla sua attività di amministratore e consulente di aziende nazionali, Guido Ciraolo era uno degli assessori designati da Giovanni Grasso, candidato del M5s a sindaco di Catania. A renderlo noto ieri è stato lo stesso Ciraolo, annunciando il suo ritiro dalla carica, senza specificare il reato per cui quattro giorni fa gli è stato notificato un avviso di garanzia, né da quale Procura.

"Pur essendo certo di potere risolvere e chiarire velocemente i fatti di cui all'indagine - aggiunge - ho comunicato a Giovanni Grasso il mio ritiro dalla carica di assessore designato. Non voglio che questa vicenda - spiega Ciraolo - possa venire utilizzata strumentalmente dagli avversari politici e che possa in qualche modo pesare sulla campagna elettorale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento