Maraventano lascia la Lega dopo le dichiarazioni sulla mafia a Catania

"Io continuerò a fare la mia battaglia, contro le mafie dei tunisini e dei nord africani, vado avanti per la mia strada", ha detto l'ex senatrice

E' arrivato l'epilogo della vicenda che ha investito l'ex senatrice della Lega Angela Maraventano che dal palco della manifestazione del Carroccio a Catania aveva affrontato il tema della mafia suscitando un vespaio di polemiche. Maraventano aveva detto: "La nostra mafia che ormai non ha più quella sensibilità e quel coraggio che aveva prima. Dove sono? Non esiste più. Perché noi la stiamo  completamente eliminando... Perché nessuno ha più il coraggio di difendere il proprio territorio".

Parole che hanno portato il commissario regionale della Lega in Sicilia, Stefano Candiani, alla richiesta di dimissioni dal partito. Subito dopo Angela Maraventano ha dichiarato: "Sì, lascio la Lega, accolgo la richiesta di Candiani, giusto così, io sono una persona seria". L'ex vicesindaca di Lampedusa aggiunge: "Io continuerò a fare la mia battaglia, contro le mafie dei tunisini e dei nord africani, vado avanti per la mia strada". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento