Venerdì, 18 Giugno 2021
social

'Stop and go' causato dal Covid-19 - Sprecati 1,1 milioni di tonnellate tra cibo e vino

La Coldiretti Sicilia ha stimato che fino a questo momento a causa dell'emergenza Covid-19 sono andate sprecate in Italia 1,1 milioni di tonnellate di cibo e vino

In Italia salgono a 1,1 milioni di tonnellate i cibi ed i vini invenduti dall’inizio della pandemia per il crollo delle attività di bar, trattorie, ristoranti, pizzerie e agriturismi che travolge a valanga interi settori dell’agroalimentare Made in Italy, un dato che riguarda anche la Sicilia con migliaia di quintali di prodotti invenduti  per via della situazione di “Stop and go” che stanno vivendo gli oltre 23 mila esercizi tra bar, ristoranti, pizzerie, agriturismi della Sicilia. Lo afferma la Coldiretti dell’Isola che evidenzia la presenza di migliaia di agricoltori, allevatori, pescatori, viticoltori e casari che soffrono insieme ai ristoratori in piazza con la Fipe.

A livello nazionale si stima che 330mila tonnellate di carne bovina, 270mila tonnellate di pesce e frutti di mare e circa 220 milioni di bottiglie di vino non siano mai arrivati nell’ultimo anno sulle tavole dei locali costretti ad un logorante “apri e chiudi” senza la possibilità di programmare gli acquisti anche per prodotti fortemente deperibili.  

In Sicilia, soprattutto nei luoghi turistici i ristoratori preferiscono non aprire esasperati dal repentino cambiamento di norme e le ordinanze dei sindaci che bloccano la vendita di vino e birra nel pomeriggio contribuisce a limitare la vendita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Stop and go' causato dal Covid-19 - Sprecati 1,1 milioni di tonnellate tra cibo e vino

CataniaToday è in caricamento