Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Castello Ursino, al via gli eventi per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri

Le celebrazioni dantesche prevedono 25 appuntamenti tra conferenze, presentazioni di libri e mostre. Il ciclo di conferenze, intitolato "Il sole e l’altre stelle"

Giovedì 3 giugno, alle ore 10.30, nella Sala delle Scuderie del Castello Ursino di Catania, si terrà la conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni dantesche organizzate dal comitato catanese della Società Dante Alighieri in coorganizzazione col Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania e l’assessorato alla Cultura del Comune di Catania. Le celebrazioni dantesche prevedono 25 appuntamenti tra conferenze, presentazioni di libri e mostre. Il ciclo di conferenze, intitolato «Il sole e l’altre stelle». Dante e i dantismi nelle letterature europee, coinvolgerà italianisti, dantisti, traduttori della Commedia, ospiti nazionali e internazionali. Verrà inaugurato lo stesso 3 giugno alle ore 17.00, nella corte del Castello Ursino, con una conferenza del prof. Nicolò Mineo intitolata “Per la dantistica oggi” e si protrarrà fino ad ottobre in diverse sedi cittadine: Palazzo della Cultura, Castello Ursino e Biblioteche Riunite Civica e A. Ursino Recupero. "Le celebrazioni dantesche -hanno detto il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alla cultura Barbara Mirabella- rappresentano per Catania un’occasione per esaltare il valore universale dell'opera del sommo Poeta e la sua influenza su tutta la letteratura europea e mondiale. Un sentito ringraziamento va ai responsabili della Società Dante Alighieri per la scelta di luoghi simbolo di Catania per gli eventi Danteschi. Ospitare la poetica di Dante nel Castello Ursino e negli altri prestigiosi siti della rete museale comunale è un momento di contaminazione fra arte, letteratura, poesia, che racconta la Bellezza, nella sua forma più alta. Una sfida da raccogliere, nel nome di Dante e nell'interesse della Città”.

“Con 25 eventi di alto livello organizzati dalla Società Dante Alighieri, dal Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università e dal Comune di Catania -ha detto il presidente della Società Dante Alighieri Dario Stazzone- la città etnea si allinea agli epicentri nazionali dei festeggiamenti danteschi. Non poteva essere altrimenti, data la presenza di un comitato della “Dante” tra i più antichi d’Italia che è stato fondato nel 1896, di cui è stato presidente Federico De Roberto e per cui teneva apprezzate conferenze Luigi Capuana. Gli ospiti nazionali e internazionali che interverranno permetteranno di guardare alla Commedia da più angolazioni, in primo luogo quella letteraria, poi quella scientifica e quindi quella figurativa. Ringrazio sentitamente i docenti, i ricercatori del DISUM e il Comune di Catania per la preziosa collaborazione da cui nascono le celebrazioni dantesche, un dialogo che ci arricchisce tutti ed arricchisce la città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello Ursino, al via gli eventi per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri

CataniaToday è in caricamento