Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Dal Madeinmedi, un ritorno alla natura con la collezione "Ataraxia" di Delia Trapani

CataniaToday è stato media partner dell’evento, Madeinmedi, selezionando la modella durante il casting “Are you ready” che ha indossato la collezione di Delia Trapani “Ataraxia”: un viaggio immaginario nel passato che parte dal famoso romanzo del 1868 “Piccole Donne”

Un'altra edizione del Madeinmedi, Mediterranean Design & Fashion Week, si è conclusa. Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, moda, arte e design sono ritornati ad essere protagonisti a Catania. Dall’1 al 5 settembre, un ricco programma - tra sfilate, shooting, concorsi per new faces, showreel, praemium a prestigiosi nomi e mostre di design- ha riportato la creatività e professionalità in passerella grazie al producer dell'evento Marco Aloisi. Importanti brand del fashion system internazionale hanno partecipata a questa edizione 2021. Come YKK, acronimo di Yoshida Kogyo Kabushikigaisha, sponsor ufficiale del Madeinmedi. E come Vìen, marchio nato dal progetto creativo multidisciplinare di Vincenzo Palazzo e Harmont & Blaine. CataniaToday è stato media partner dell’evento, selezionando la modella durante il casting “Are you ready” che ha indossato la collezione di Delia Trapani “Ataraxia”: un viaggio immaginario nel passato che parte dal famoso romanzo del 1868 “Piccole Donne”. 

Dall’estetica ottocentesca parte un immaginario campestre, lento e ascetico. Un ritorno alla natura che avvicina alla spiritualità e che però allontana con decisione l'immaginario della donna come angelo del focolare domestico. "La capsule è pensata infatti secondo un approccio genderless, con l’obiettivo di superare i classici canoni sociali che categorizzano l'abbigliamento in due macro generi - spiega la giovane designer Delia Trapani, diplomata presso l'Accademia Harim di Catania - Il tessuto ricamato a tombolo che riproduce dei piccoli fiori di campo è una referenza tecnica e figurativa al mondo rupestre e quindi all'artigianalità". 

Le camicie rappresentano dei capi usciti incolumi dalla storia della moda; dei pezzi evergreen che nella collezione si rifanno per fattezze volumetriche a un’estetica vintage. I capispalla ricordano il tabarro utilizzato da artigiani e pastori. Le mantelle trapuntate vengono addolcite da colletti over, mentre la giacca viene pensata con uno shape rilassato. 

La pelle svolge un ruolo provocatorio all'attitudine fortemente rurale della collezione, pertanto viene usata per creare un'aderente minigonna e su di un maxi colletto che supera la larghezza delle spalle. La pelle intagliata ricrea anche il disegno del tessuto a tombolo e stavolta viene invece utilizzata come elemento decorativo per le tasche. Una collezione monocromatica che vuole richamare i colori dei campi, dei tramonti e dei laghi del Massachusetts in una location tutta siciliana: la tenuta Ambelia.

CREDITS SHOOTING

producer: Marco Aloisi

ph: Valerio Nico @dawlissh

modelle: Roberta by @castdivamodels

assistenti stylist: Domenico Campagna, Alessia Salmeri e Vittoria Aversa by @harim_academy

location: Tenuta Ambelia

fashion designer: Delia Trapani @dicrudelia

MUA: @s_brumind 

HS: @trisha_miceli 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Madeinmedi, un ritorno alla natura con la collezione "Ataraxia" di Delia Trapani

CataniaToday è in caricamento