Salute

Ammorbidente naturale: come realizzarlo in casa

E' possibile, anzichè gli ammorbidenti tradizionali, produrre in casa propria degli ammorbidenti naturali che saranno in grado di svolgere comunque la loro funzione e non inquinare l'ambiente

L'utilizzo dell'ammorbidente, detergente molto utile perchè rende i capi più soffici e morbidi, rappresenta però un pericolo per l'ambiente.

I suoi residui (trattasi di un detergente chimico) finiscono infatti nello scarico e contribuiscono all'inquinamento dell'ambiente nel quale viviamo. Come se non bastasse gli additivi e le altre profumazioni chimiche presenti possono comportare irritazioni e dermatiti nelle persone con pelli sensibili. 

Per questo motivo è possibile utilizzare prodotti ecologici e soprattutto prodotti naturali. Di seguito sei soluzioni per preparare in casa un ammorbidente fai-da-te.

Ammorbidente fatto in casa - Sciogliere 150 g di acido citrico in 1 litro di acqua demineralizzata, aggiungendo qualche goccia di olio essenziale. Versare 100 ml di prodotto per 4-5 kg di bucato nella vaschetta riservata all'ammorbidente. L'acido citrico è un elemento naturale che si può acquistare in erboristeria e che dona morbidezza ai vestiti e svolge anche una funzionee anticalcare che consente alla lavatrice di lavorare meglio.

Ammorbidente con bicarbonato - Basta versare mezzo bicchiere di bicarbonato quando si fa la lavatrice. Il bicarbonato di sodio è infatti un ammorbidente naturale che addolcisce l'acqua ed aiuta il detersivo a lavorare meglio.

Ammorbidente con aceto bianco - L'aceto svolge un'azione disinfettante, decalcificante, elimina i cattivi odori, ammorbidisce i tessuti. C'è però da dire che può contribuire in negativo alla corrosione di tubi e parti metalliche della lavcatrice. Per questo motivo non va usato ogni giorno. Per ottenere un composto da usare bisogna mescolare 1 litro di aceto con qualche goccia di olio essenziale (menta o agrumi).

Ammorbidente con bicarbonato e sale - Mescolare sale e bicarbonato crea un prodotto capace di pulire in profondità e di deodorare. Anche in questo caso per dare un odore ancora migliore si può aggiungere qualche goccia di olio di lavanda o di agrumi. Il composto (2-3 cucchiai) va poi inserito nel cestello della lavatrice riservato all'ammorbidente.

Palline ammorbidenti - Sono realizzate in lana organica e vanno inserite nell'asciugatrice in modo tale da assorbire l'umidità, ridurre i tempi di asciugatura e le pieghe e lasciare i capi molto morbidi. Possono essere utilizzate più volte e sostituiscono in tutto e per tutto l'ammorbidente.

Noci del sapone - Sono i frutti essiccati della pianta Sapindus Mukorossi e sono in grado, quando entrano in contatto con l'acqua, di rilasciare saponine naturali ed avere funzione detergente, antibatterica e disinfettante. Possono essere utilizzate al posto del detersivo per la lavatrice. Vanno inserite nel cestello della lavatrice all'interno di un sacchetto di cotone. Possono essere utilizzate più volte e sono efficaci nei lavaggi da 40 gradi in su.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ammorbidente naturale: come realizzarlo in casa

CataniaToday è in caricamento