Come scegliere il pediatra a Catania

La scelta del pediatra è importante per molte famiglie che si trovano per la prima volta ad essere genitori. Tutto quello che c'è da sapere

Il pediatra, insieme al medico di base, è una figura essenziale nell'ambito del Servizio Sanitario nazionale italiano, pur non essendo dipendente della aziende sanitarie ma operando in convenzione. 

E la scelta di questo professionista è molto spesso oggetto di dibattito in famiglia, non solo tra madre e padre. 

OBBLIGATORIO DA 0 A 6 ANNI, REVOCATO AL COMPIMENTO DEI 14 ANNI

Obbligatorio dai 0 ai 6 anni (dai 6 ai 14 anni si può essere affidati al medico di famiglia; al compimento di 14 anni la revoca sarà invece automatica, con necessità di scegliere un medico di base), può essere scelto dai genitori fra tutti coloro che sono iscritti negli appositi elenchi territoriali di residenza, purchè non abbia superato il massimale di assistiti previsto (800, con possibilità di deroghe per determinate situazioni locali - pochi pediatri in zona - o familiari - famiglia alla quale si aggiunge un nuovo bambino).

DOVE E COME EFFETTUARE LA RICHIESTA - ELENCO SUL SITO DELL'ASP 

La richiesta del pediatra, previa iscrizione del neonato al Servizio Sanitario Nazionale, deve essere presentata presso l'Ufficio Anagrafe Assistiti del proprio Distretto Sanitario (Distretto Catania Via Pasubio,19 – tel. 095-2540648 da lunedì a venerdì 8,30-12,30; martedì 15,30-17,30) attraverso una semplice autocertificazione del genitore che riporta i dati del bambino che dovrà essere accompagnata dalla contemporanea richiesta per il rilascio del codice fiscale, del libretto sanitario e della tessera sanitaria.

SCELTA DI UN PEDIATRA DIVERSO DA QUELLO 'TERRITORIALMENTE COMPETENTE' - ORARI DI SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA'

Come sopra specificato, è anche possibile avvalersi di un medico diverso da quello 'territorialmente' competente, compilando un apposito modulo che dovrà essere sottoposto all'attenzione ed all'approvazione della stessa ASP. Allo stesso modo il pediatra può anche richiedere all'ASP di non voler più assistere un determinato paziente, specificandone le motivazioni. In questo caso sarà l'Azienda Sanitaria a comunicarlo ai genitori, che dovranno effettuare una nuova scelta.

L'ASP Catania specifica, inoltre, all'interno della propria Guida Servizi Sanitari al Cittadino, che il medico può svolgere la sua attività presso il proprio ambulatorio o presso il domicilio del paziente. La visita domiciliare che viene richiesta entro le ore 10 sarà eseguita nel corso della stessa giornata, se la richiesta è successiva alle ore 10 la visita potrà essere eseguita entro le ore 12 del giorno successivo. Le prestazioni offerte dal pediatra possono essere gratuite o a pagamento.

PRESTAZIONI GRATUITE
a) visite ambulatoriali e domiciliari;
b) accesso alle aziende ospedaliere, per seguire da vicino il proprio paziente;
c) prescrizione farmaci;
d) certificazioni obbligatorie ai fini della riammissione alla scuola dell’obbligo, agli asili nido, alla scuola materna o dell’astensione dal lavoro del genitore a seguito di malattia del bambino;
e) richiesta di visite specialistiche, di analisi cliniche e di diagnostica strumentale;
f) proposte di ricovero ospedaliero;
g) aggiornamento di una scheda sanitaria pediatrica;
h) prestazioni terapeutiche e dagnostiche;
i) certificati per l’idoneità a eseguire attività non agonistiche in ambito scolastico;
l) attivazione dell’assistenza domiciliare in caso di bambini non autosufficienti o appena dimessi dall’ospedale;
m) gestione dei rapporti con eventuali specialisti che seguono un suo paziente.

PRESTAZIONI A PAGAMENTO (il tariffario deve essere esposto all'interno dell'ambulatorio)
a) visite occasionali (bambino che non è tra i propri pazienti);
b) certificati diversi da quelli a carico del Servizio Sanitario Nazionale;
c) visite ambulatoriali e domiciliari, richieste ed eseguite fuori orario;
d) esami diagnostici non previsti dagli Accordi Nazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento