Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

25 aprile, una delegazione della Cgil ha deposto corone d’alloro al Municipio

"La Resistenza e i suoi valori non possono essere cancellati dal semplice trascorrere del tempo", ha dichiarato il segretario generale Giacomo Rota

In occasione della ricorrenza del 25 aprile, stamattina una delegazione della Cgil Catania composta dal segretario generale Giacomo Rota, dalla segreteria provinciale, dai segretari generali di alcune categorie e da altri dirigenti del sindacato, ha deposto una corona d’alloro in onore dei Caduti al Municipio e alla lapide di Graziella Giuffrida, partigiana catanese trucidata dai tedeschi in via Rocca dei Corvi a Fegino. La lapide si trova proprio nella casa nei pressi di piazza Machiavelli, dove Graziella Giuffrida visse da ragazza. A poco più di 20 anni, la ragazza, insieme al fratello Salvatore, emigrò a Genova per trovare lavoro come maestra. Lì trovò la morte per mano dei tedeschi che la torturarono e uccisero dopo averle trovato addosso una rivoltella. “Consegnare una corona d’alloro, ritrovarsi sotto una lapide, sono tutti gesti simbolici, che si ripetono ogni anno e servono a tenere viva la memoria della nostra storia, dei nostri partigiani e della Liberazione. La Resistenza e i suoi valori non possono essere cancellati dal semplice trascorrere del tempo.- ha sottolineato Rota- Anche se la Catania democratica e antifascista non può scendere in piazza a causa delle restrizioni imposte dalla Pandemia, i valori della Resistenza vivono insiti nella Costituzione italiana, ancora intatti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile, una delegazione della Cgil ha deposto corone d’alloro al Municipio

CataniaToday è in caricamento