Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Nullo / Viale Andrea Doria

Il mistero degli orologi digitali impazziti

Centinaia le segnalazioni di radiosveglie e altri apparecchi collegati alla rete elettrica che balzano avanti anche di dieci minuti. Scendono in campo gli studiosi

Avere quella sensazione di arrivare sempre in ritardo? E' quello che sta succedendo a Catania. E non perchè "il prendersela comoda" è nel DNA dei catanesi, ma solo perchè da una settimana, gli orologi digitali, ogni giorno e inspiegabilmente, balzano in avanti di 6-10 minuti.

Ecco che i casi di mancata puntualità, cominciano a farsi notare. C'è chi ha perso l'aereo, chi è entrato a scuola alla seconda ora, chi è arrivato in clamoroso ritardo al lavoro o a un appuntamento importante.

Un caso strano, balzato anche agli onori di Facebook. Si legge: "Quanti di voi hanno avuto problemi con sveglie, forno a microonde etc?". Ed ecco che scendono in campo gli studiosi. Su "La Repubblica" di Palermo, Filippo Falcidia, fisico dell'Università di Catania ed esperto in campi elettromagnetici, dichiara "il fenomeno non è necessariamente nocivo per la salute e potrebbe essere anche collegato alla presenza di radioamatori".

Una risposta convincente la danno invece i ricercatori del dipartimento di ingegneria elettrica dell’Università di Catania. "Tutto potrebbe nascere – ha spiegato a una tv locale il professore Emanuele Dilettoso - dal fatto che in rete ormai sono presenti dei generatori di energia, tipo gli impianti fotovoltaici, che spesso non sono autoregolati e quindi eventuali piccole variazioni di frequenza non vengono adeguatamente compensate".

E c’è pure chi fa notare che da alcuni giorni sono in corso lavori al cavo elettrico sottomarino che arriva in Sicilia. La causa andrebbe dunque ricercata negli sbalzi di erogazione della corrente elettrica?

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mistero degli orologi digitali impazziti

CataniaToday è in caricamento