rotate-mobile
Cronaca

Acciaierie Sicilia, rischio licenziamenti: "E' urgente l'impegno delle istituzioni"

La manifestazione dei lavoratori delle Acciaierie di Sicilia svoltasi "ha voluto sollecitare l'attenzione delle istituzioni affinchè si trovino presto le soluzioni ai problemi che mettono a rischio la tenuta competitiva dell'azienda e la salvaguardia dei posti di lavoro", dichiara la Fim Cisl

La manifestazione dei lavoratori delle Acciaierie di Sicilia svoltasi ieri a Catania "ha voluto sollecitare l'attenzione delle istituzioni affinchè si trovino presto le soluzioni ai problemi che mettono a rischio la tenuta competitiva dell'azienda e la salvaguardia dei posti di lavoro". Lo sottolinea la Fim Cisl, in una nota.

"E' urgente l'impegno delle istituzioni per trovare le soluzioni idonee a salvaguardare i posti di lavoro - dice Piero Nicastro, segretario del sindacato - per cui ci aspettiamo che al prossimo incontro l'assessore Vancheri dia delle risposte concrete ai noti problemi del costo dell'energia e della regolamentazione della materia prima per le acciaierie. Il rischio della perdita dei posti di lavoro e' altissimo - aggiunge Nicastro - e non possiamo piu' accettare che si prenda ancora tempo per gli interventi a favore dello sviluppo, per la competitivita' e per il lavoro nel nostro territorio. Stabilire le priorita' per l'occupazione - conclude il segretario della Fim Cisl di Catania - e' azione prioritaria a qualsivoglia discussione politica in corso, le famiglie sono stremate dagli effetti della perdita del posto di lavoro che coinvolge l'intera comunita'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acciaierie Sicilia, rischio licenziamenti: "E' urgente l'impegno delle istituzioni"

CataniaToday è in caricamento