Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Siglato un accordo tra i medici di famiglia e l'Asp per aumentare le vaccinazioni

Obiettivo dell’accordo è arrivare almeno al target del 70% dei vaccinati in prima dose, inducendo alla vaccinazione quanti ancora non si sono vaccinati

E' stato siglato presso la direzione generale dell’Asp di Catania, l’accordo integrativo aziendale per la partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna vaccinale anti-Covid. A sottoscriverlo i vertici dell’Asp di Catania, alla presenza del commissario per l’emergenza Covid, con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Medicina generale (Cisl medici, Fimmg, Smi, Snami). Obiettivo dell’accordo è migliorare le performance vaccinali sul territorio della provincia di Catania, conseguendo almeno il target del 70% dei vaccinati in prima dose, e inducendo alla vaccinazione quanti ancora non si sono vaccinati. Il rapporto di fiducia e di prossimità che lega il medico di medicina generale ai propri assistiti, rappresenta un canale privilegiato per rispondere direttamente ai bisogni espressi dagli utenti e affrontare alla base i motivi della loro esitazione

"Siamo grati ai rappresentanti sindacali dei medici di medicina generale per la grande sensibilità espressa anche in questa occasione - affermano i vertici dell’Asp di Catania -. Abbiamo sottoscritto un accordo con il quale rinforziamo la rete vaccinale per conseguire gli obiettivi fissati dal Governo regionale e mettere in sicurezza la popolazione. Particolare impegno è rivolto alle vaccinazioni a domicilio e agli esitanti per indurli alla vaccinazione. Guardiamo tutti nella stessa direzione e con la stessa attenzione civica, senza indugiare e mettendo sul campo il massimo sforzo organizzativo e la massima disponibilità".

WhatsApp Image 2021-09-10 at 11.14.34-2

I rappresentanti sindacali hanno espresso piena soddisfazione per il riconoscimento del supporto amministrativo e informatico che verrà garantito dall’Asp ai medici di medicina generale, sia negli Studi, sia nei Punti vaccinali istituiti grazie alla sinergia con i Comuni, sia nei punti vaccinali implementati d’iniziativa dei medici di medicina generale. Uno strumento organizzativo e logistico centrale per conseguire gli obiettivi condivisi e aumentare il numero di vaccinazioni in prima dose. Le attività previste dall’accordo saranno monitorate dall'unità ospedaliera di Epidemiologia. I risultati del monitoraggio saranno comunicati alle organizzazioni sindacali, in modo da verificare l’andamento delle azioni previste e l’effettiva attuazione ed eventualmente ad apportare i correttivi e i miglioramenti che si ritenessero utili e condivisi.

Sono ntervenuti, per l’Asp di Catania, anche i direttori del Dipartimento per le Attività Territoriali e del Dipartimento di Prevenzione, e i direttori delle Unità Operative Coordinamento Staff, Epidemiologia e Trattamento economico. Si è provveduto a integrare, a livello aziendale, l’accordo regionale per la partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna vaccinale anti- Covid, già da tempo operativo presso l’Asp di Catania.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siglato un accordo tra i medici di famiglia e l'Asp per aumentare le vaccinazioni

CataniaToday è in caricamento