Aci Castello, tentano furto d'auto in via Giacinta Pezzana: arrestati due pregiudicati

Uno dei due malviventi alla vista degli operatori si è dato immediatamente alla fuga e si è sottratto inizialmente alla cattura tuffandosi in acqua. L'uomo è stato colto in flagranza insieme a un complice mentre tentava di rubare una Fiat Bravo parcheggiata poco prima da un ignaro bagnante

Tentato furto ad Acicastello in via Giacinta Pezzana. Due pregiuficati catanesi, M. A. di 41 anni e C. F di anni 40,  sono stati arrestati perchè colti in flagranza mentre tentavano di rubare una Fiat Bravo parcheggiata poco prima da un ignaro bagnante. Il fatto risale allo scorso 21 agosto, quando personale della D.I.G.O.S. della Questura di Catania, nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione di reati predisposti dal Sig. Questore di Catania dott. Marcello Cardona, transitando per via Giacinta Pezzana ha notato uno dei due malviventi forzare la serratura della portiera dal lato guida, per introdursi all’interno dell’abitacolo cercando di manomettere il blocco accensione.

Uno dei due malviventi alla vista degli operatori si è dato immediatamente alla fuga. Rincorso e vistosi raggiunto l'uomo ha scavalcato una ringhiera in ferro posta di fronte al complesso residenziale “Specchio di Galatea” lato mare, cadendo poi più volte tra gli scogli e riuscendo a far perdere, momentaneamente, le proprie tracce tra la macchia mediterranea.

Il pregiudicato si era inoltre disfatto della maglietta di colore verde e dei calzini per confondersi tra i numerosi bagnanti presenti sulposto e vistosi individuato dal personale della motovedetta della Polizia di Stato si è sottratto inizialmente alla cattura tuffandosi in acqua e, successivamente, dopo aver nuotato per una decina di metri, è riemerso tra gli scogli prospicenti la costa dove ha trovato rifugio tra la folta macchia mediterranea.

L'uomo è stato infine trovato tra la fitta vegetazione di roveti e fichi d’india a ridosso di un ripido pendio a strapiombo sul mare ed è stato definitivamente tratto in arresto dal personale della DIGOS, della Squadra di P.G. del Compartimento Polstrada di Catania e dal personale della Squadra Nautica dell’U.P.G.S.P. della Polizia di Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Giudice del locale Tribunale ha convalidato l’arresto disponendo la misura restrittiva degli arresti domiciliari nei confronti dei dei due pregiudicati in attesa dell’udienza fissata a seguito della richiesta dei termini a difesa avanzata dai difensori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento