Acoset, inaugurato "totem multimediale" ad Aci Sant'Antonio

Gli utenti potranno accedere a diversi servizi e comunicare con l'azienda anche senza passare dagli sportelli fisici

Dopo le attivazioni di Adrano, Belpasso ed Etnapolis, Acoset ha inaugurato il "Totem multimediale" di Aci S. Antonio, che con i suoi 18 mila abitanti rappresenta uno dei comuni più importanti del consorzio idrico. Attraverso il Totem, che è stato collocato all’ingresso del Municipio, gli utenti possono accedere a diversi servizi e comunicare con l'azienda anche senza passare dagli sportelli fisici; cosa di non poca importanza in questo periodo post-emergenza Covid-19, in cui le persone sono ancora invitate ad adottare misure di distanziamento sociale, e in molti hanno ancora paura o sono restii ad uscire di casa. Muniti di tessera sanitaria, si avrà quindi la possibilità, oltre a poter prenotare un appuntamento presso gli sportelli fisici dell'Acoset, di consultare gli orari degli sportelli, stampare l'estratto conto e il duplicato della bolletta, pagare la bolletta on-line tramite l’app “UfficioPostale” di Poste italiane, cambiare l'indirizzo di spedizione delle bollette, fare l'autolettura su contatore inaccessibile, visualizzare le fatture, inviare reclami e segnalare disservizi, e soprattutto di accedere al nuovo “Sportello Online” per la stipula dei contratti e l’avvio di altre pratiche da remoto. Alla cerimonia di attivazione erano presenti il presidente di Acoset SpA Diego Di Gloria, il direttore generale Giuseppe Rizzo, il responsabile dell’ICT ing. Giuseppe Rapisarda, l’ing. Mario Laudani, il direttore tecnico di Acoset ing. Enrico Greco, il sindaco di Aci S. Antonio Santo Orazio Caruso e il vice sindaco Giuseppe Santamaria. L’occasione è stata propizia per discutere con l’amministrazione comune delle problematiche idriche del comune e delle iniziative che Acoset sta mettendo in campo per migliorare la situazione e la distribuzione idrica nelle zone e frazioni di Aci S. Antonio che soffrono quando si abbassa il livello dei serbatoi. "In questi giorni – chiarisce il presidente Diego Di Gloria – sono apparse anche alcune notizie stampa che sono state anche mal interpretate. Ci tengo a precisare che ad Aci S. Antonio non è in atto nessuna emergenza sanitaria dovuta alla mancanza d’acqua, ma immagino che i consiglieri comunali che ne hanno con la stampa si riferissero all’emergenza Covid-19. Per il resto nessun altro incontro c’è ancora stato con il consiglio comunale ma siamo sempre disponibili come abbiamo fatto in passato anche con altri comuni a partecipare ove invitati ufficialmente dal consiglio comunale. E’ chiaro che il rapporto principale resta con l’amministrazione comunale e col sindaco con cui abbiamo inaugurato il Totem per i servizi on line e le segnalazioni e abbiamo discusso delle recenti iniziate per migliorare l’approvvigionamento idrico del comune. Iniziative che adesso lui stesso vi illustrerà". "L’estate è alle porte – spiega il sindaco Caruso - e con l’estate alle porte l’argomento “acqua” assume sempre più importanza. E in proposito abbiamo una buona notizia: dal pozzo AISA di proprietà della Sidra arriverà, grazie all’Acoset che la sta acquistando, una nuova fornitura di acqua, da 15 litri al secondo, che servirà Santa Maria La Stella e che, nel suo tragitto, gioverà anche alle frazioni di Monterosso e Lavinaio. Questo ci aiuterà a mitigare le problematiche idriche, sulle quali bisogna tenere sempre alta l’attenzione, e per questo ho chiesto di riferire sull’argomento in Consiglio Comunale, in modo da fare chiarezza ed evitare che possano essere montate speculazioni di qualsiasi genere, preparandoci perciò al periodo estivo nella maniera migliore. Con Acoset, che ringrazio per l’attenzione, si è tenuto quindi un incontro importante alla presenza del presidente Di Gloria, del direttore generale Rizzo e dei tecnici dell’azienda, durante il quale, tra le altre cose, abbiamo inaugurato il nuovo Totem multimediale e sono stato informato in merito ai nuovi numeri del Call Center per inviare le segnalazioni, recapiti che a quanto ho appreso dovrebbero migliorare il servizio. Altre iniziative saranno comunicate a breve. Esorto tutti, - conclude il sindaco Caruso - a contattare i canali ufficiali nel momento in cui dovesse presentarsi un disservizio. L’Amministrazione continuerà, come sempre, ad affiancare i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento