Cronaca

Via l'eternit dagli stabilimenti "Acque Pozzillo", approvata la demolizione

E' stato approvato il progetto di demolizione e smaltimento dei materiali contenenti amianto presenti nella fabbrica abbandonata

Dopo l’ecomostro sulla Timpa anche l’ex stabilimento delle Acque Pozzillo resterà solo un brutto ricordo per Acireale. E' stato approvato il progetto di demolizione e smaltimento dei materiali contenenti amianto presenti nella fabbrica abbandonata. L’intervento di bonifica è stato inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e ritenuto di primaria importanza dall’amministrazione comunale, considerato che la struttura in eternit è già in avanzato stato di degrado. Il comune di Acireale ha stanziato nel bilancio 2017 ben 250 mila euro.

"Approvato il progetto e impegnata la somma necessaria per i lavori, sarà bandita la gara per la rimozione dell’amianto - spiega il sindaco Roberto Barbagallo- dall’ex stabilimento delle Acque Pozzillo. Procederemo con la somma stanziata in bilancio, iniziando dalla rimozione e lo smaltimento delle parti indicate come maggiormente pericolose. Riusciremo a completare l’intervento entro il 2018. La priorità è eliminare il pericolo per la cittadinanza e mettere in sicurezza l’area inquinata, poi penseremo a definire la questione della proprietà e al riutilizzo dell’area. Dopo l’abbattimento dell’ecomostro, con l’avvio della bonifica dei capannoni di Pozzillo questa Amministrazione è orgogliosa di poter scrivere con i fatti un’altra bella pagina per la nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via l'eternit dagli stabilimenti "Acque Pozzillo", approvata la demolizione

CataniaToday è in caricamento