Cronaca

Allacci abusivi alla rete idrica generale in un condominio: denunciate 5 donne

Si tratta di cinque donne, con precedenti di polizia per reati della stessa indole, due di anni 51, e le altre di anni 46, 35 e 29

Ancora un’iniziativa messa in campo dal commissariato di Adrano, diretto dal Vice Questore Paolo Leone, finalizzata a porre un decisivo rimedio al diffuso fenomeno dei furti di acqua. Fonti investigative hanno riferito che presso un condominio si svolgesse, da parte di tutti i condomini, tale genere di illecita attività. Dopo aver predisposto un mirato servizio di osservazione, il commissariato ha organizzato l’accesso, con la collaborazione degli operatori addetti all’Acoset (la società di gestione del servizio idrico), alle abitazioni dove si stava consumando il furto dell’acqua. All’interno di ogni singolo appartamento si è accertato che i relativi occupanti avevano allacciato abusivamente il proprio impianto alla rete idrica generale, evadendo pertanto il pagamento del canone, a tutto discapito della società erogatrice. Gli operatori di polizia hanno quindi identificato e denunciato all’Autorità giudiziaria le persone che si erano rese responsabili, procedendo a sequestrare i tubi flessibili che erano stati utilizzati per l’allaccio abusivo. Si tratta di cinque donne, con precedenti di polizia per reati della stessa indole, due di anni 51, e le altre di anni 46, 35 e 29. Le persone denunciate dovranno adesso rispondere del reato di furto, aggravato dal fatto che per la sua commissione siano stati adoperati dei mezzi fraudolenti, e per il quale è comminata la pena della reclusione da due a sei anni e il pagamento della multa da 927 euro a euro 1.500. Del fatto tra l’altro ne risponde non soltanto chi ha materialmente realizzato l’allaccio abusivo, ma anche chi ne ha tratto semplicemente il profitto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allacci abusivi alla rete idrica generale in un condominio: denunciate 5 donne

CataniaToday è in caricamento