Aggredisce brutalmente la suocera per riprendersi i figli minori: in manette

Arrestato a Macchia di Giarre un pluripregiudicato di 37 anni, per lesioni personali aggravate dalla presenza di minori e danneggiamento

Arrestato a Macchia di Giarre un pluripregiudicato di 37 anni, per lesioni personali aggravate dalla presenza di minori e danneggiamento. Separato dalla consorte, una donna di 32 anni, affidataria dei due figli minori di 12 e 4 anni, stamani si è recato in casa della suocera, nella frazione di Macchia di Giarre, una vedova di 72 anni, che il quel momento si stava prendendo cura dei bambini, con il preciso scopo di sottrarglieli e portarli con sè.

Al fermo diniego della donna, questi l’ha picchiata violentemente. Solo l’intervento dei carabinieri, avvisati dai vicini al 112, ha consentito di fermare la furia dell’uomo che è stato bloccato ed ammanettato.

La vittima è stata trasportata all’ospedale di Giarre per un “trauma facciale” guaribile in 15 giorni, così come refertato dai medici del pronto soccorso. I militari, fuori dall’abitazione dell’anziana donna, hanno altresì constatato come l’aggressore avesse volutamente danneggiato l’autovettura della ex moglie parcheggiata dinanzi casa. L’arrestato, in attesa del rito per direttissima, è stato trattenuto in camera di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Il ministro Speranza firma nuova ordinanza: Sicilia ancora "arancione" fino al 3 dicembre

Torna su
CataniaToday è in caricamento