rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Aggredisce la convivente ed il suocero a calci e pugni perché pretendeva dei soldi

L’uomo, al culmine dell’ennesima lite scaturita da insistenti richieste di denaro, si era scagliato contro la convivente ed il suocero, accorso in aiuto della figlia, colpendoli a calci e pugni e che la donna subiva da alcuni anni maltrattamenti e minacce dal 29enne

I carabinieri della stazione di Grammichele hanno arrestato D.D., 29enne, del luogo, per tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Ieri sera, una pattuglia dell’Arma, a seguito di una telefonata al 112 da parte di un vicino che segnalava una lite in atto in un’abitazione del centro cittadino, è intervenuta a casa dell'uomo trovandolo in un evidente stato di agitazione.

Nella circostanza i militari hanno accertato che l’uomo, al culmine dell’ennesima lite scaturita da insistenti richieste di denaro, si era scagliato contro la convivente ed il suocero, accorso in aiuto della figlia, colpendoli a calci e pugni e che la donna subiva da alcuni anni maltrattamenti e minacce dal 29enne.

Le due vittime a seguito dell’aggressione sono state trasportate e mediate al locale pronto soccorso per le lesioni e tumefazioni, venendo poi dimesse con sei giorni di prognosi. L’arrestato è stato associato nel carcere di Caltagirone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la convivente ed il suocero a calci e pugni perché pretendeva dei soldi

CataniaToday è in caricamento