Alberi pericolanti nella seconda circoscrizione: "Intervenire e scongiurare pericoli"

La continua caduta dei rami rischia di otturare persino le caditoie delle strade, mentre i pali dell'illuminazine pubblica, in alcune zone, come al villaggio Dusmet, rischiano di essere letteralmente sommersi. Non ultimo in ordine di importanza il rischio incolumità per i cittadini, come in via Coffa Caruso, a Barriera

Passeggiare in via Coffa Caruso, via Vincenzo Monti, piazza del Carmelo o parco Zammataro non è sicuro. Il rischio che i rami dei tanti alberi, spesso di grosse dimensioni, possano cedere è all'ordine del giorno, soprattuto alla luce del forte maltempo che investe ormai periodicamente la città. Le seguenti zone di Barriera sono già finite da tempo al centro di dibattiti nel consiglio della seconda circoscrizione, come dichiarano il vicepresidente Alessandro Campisi e il consigliere Adriana Patella. "Sopralluoghi e segnalazioni fatte all'amministrazione si avvicendano ormai da tempo, l'ultima risale ad un anno fa, alla presenza dell'assessore D'Agata. Ma non sono servite, sin qui, a nulla" tuonano i due consiglieri. Nessuna potatura è stata effettuata negli ultimi due anni. Una situazione analoga in tutta la seconda circoscrizione, precisa Campisi: "Analoghi problemi li ritroviamo al villaggio Dusmet e nelle zone di Picanello".

La continua caduta dei rami rischia di otturare perisino le caditoie delle strade, mentre i pali dell'illuminazine pubblica, in alcune zone, come al villaggio Dusmet, rischiano di essere letteralmente sommersi dalle folte chiome, lasciando al buio parti della città. Non ultimo in ordine di importanza il rischio incolumità per i cittadini. In via coffa Caruso, la caduta di rami, ha infatti rappresentato un rischio per i passanti, come testimoniano Claudio Guglielmino e Marco Diaccioli: "Qualcuno dei passanti è stato addirittura colpito" precisano.

La potatura in tutta la seconda circoscrizione entra di fatto nell'agenda degli interventi da compiere. "Non sembra essere così invece per l'amministazione" aggiungono Patella e Campisi, che si domandano "quante ulteriori sollecitazioni di intervento dovranno essere fatte per scongiurare eventuali pericoli?"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento