menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aligrup, sembrava lieto fine: dietro front delle aziende acquirenti

Le aziende che sembravano interessate all'acquisto dei 27 punti vendita su 52, stanno facendo un passo indietro. I sindacati fanno sapere che il gruppo Abate avrebbe rinunciato

Sembrava risolta la questione per almeno 700 dipendenti e, invece, risalgono a 1600 i lavoratori di Aligrup che rischiano di finire sul lastrico.

Le aziende che, infatti, sembravano interessate all'acquisto dei 27 punti vendita su 52, stanno facendo "dietro front".

I sindacati, infatti, fanno sapere che il gruppo Abate avrebbe rinunciato: avrebbe dovuto acquisire 8 punti vendita  e il supermercato del centro commerciale ‘Le Ginestre’ ma sembra abbia deciso di ritirarsi. E l'esempio potrebbe essere seguito anche dagli altri gruppi acquirenti.

Ad oggi i dipendenti che verrebbero licenziati sono 771. L’elenco, inviato dal liquidatore della società, Maurizio Verona alle sigle sindacali, all’assessorato regionale al Lavoro, alla direzione provinciale del Lavoro di Catania e  alla Confcommercio etnea  prevede il licenziamento di 330 addetti alla vendita, 214 addetti ai reparti freschi e freschissimi, 74 addetti ai servizi e altri 153 impiegati del Centro direzionale.

Adesso si attende la valutazione del perito che dovrà valutare il prezzo congruo per ogni punto vendita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento