Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Ambelia al centro delle polemiche: Usb protesta con un travestimento "da cavallo"

Il sindacato lancia una provocazione per richiamare l'attenzione del presidente Musumeci rimproverando i diversi milioni spesi per l'incremento ippico

La tenuta di Ambelia, nel territorio etneo, torna al centro delle polemiche. Il presidente della Regione Nello Musumeci ha scelto di investire sul recupero e sulla valorizzazione dell'antico borgo rurale del Cinquecento che era stata già residenza dei Principi Branciforti e che aveva diverse scuderie, edificate con l’Unità d’Italia ed è stata sede per l’allevamento del cavallo Puro Sangue Orientale.

Si tratta di un luogo storico per Militello Val di Catania, paese di origine del presidente, e l'investimento della Regione - per il recupero del sito e per la realizzazione della Coppa degli Assi - è stato cospicuo. Un totale di quasi otto milioni per realizzare parcheggi, strutture, pavimentare le strade.

Così il sindacato Usb ha manifestato per chiedere attenzione verso il settore della formazione professionale indossando delle maschere da cavallo. "Così - spiega il sindacalista catanese Orazio Vasta - almeno vediamo se si riesce ad attirare l'attenzione del presidente su un settore che non ha ricevuto risposte".

Nello specifico il sindacato ha contestato "le scelte scellerate del governo regionale" su Ambelia e ha parlato di "uno spreco di denaro pubblico mentre la legge 25 del 1993 per la formazione professionale non viene applicata".

"Una goliardata - aggiunte la sigla Usb - per far riflettere sul settore". Si è tenuto un incontro con il dirigente regionale al ramo dove i sindacalisti si sono confrontati sullo stato dell'arte, sulla situazione dei precari storici della formazione e sui lavoratori che hanno perso il posto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambelia al centro delle polemiche: Usb protesta con un travestimento "da cavallo"

CataniaToday è in caricamento