Annullato il maxi sequestro alla società editrice del Quotidiano di Sicilia

La decisione è stata presa dal tribunale del riesame di Catania. La richiesta, per un totale di 452 mila euro, era stata avanzata lo scorso gennaio

Annullato il sequestro di 452 mila euro a carico di Ediservice, società editrice del Quotidiano di Sicilia. La decisione è stata presa dal tribunale del riesame di Catania, presieduto da Maria Grazia Vagliasindi. La richiesta di sequestro era stata avanzata lo scorso gennaio dalla procura etnea per presunte irregolarità nella percezione dei contributi all’editoria, dopo una indagine della Guardia di Finanza.

Ediservice, assistita dagli avvocati Carmelo Calì e Antonio Bellia, in una nota "ribadisce, come già esposto in udienza camerale, ampia fiducia nell’operato dell’Autorità Giudiziaria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento