Pedara, 30enne eritreo va in carcere per traffico di clandestini

E' stato rintracciato ieri mattina in una comunità di Pedara

Tesfamaroiam Measho, 30enne originario dell’Eritrea, è finito in carcere a piazza Lanza perchè ritenuto responsabile di associazione per delinquere finalizzata all’introduzione nel territorio dello stato di cittadini extracomunitari.

Reati coommessi dal maggio 2014 al novembre 2014 in Libia, Eritrea e nelle province di Catania, Milano e Roma. L’uomo è stato rintracciato ieri mattina in una comunità di Pedara e portato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento