Infuriato per lo sfratto lancia oggetti dalla finestra: arrestato 56enne

Infuriato per uno sfratto esecutivo che lo costringe ad abbandonare per sempre la casa in cui abitava, al quinto piano di un condominio nel rione San Leone di Catania, un 56enne catanese ha deciso di sfogare la propria rabbia

Infuriato per uno sfratto esecutivo che lo costringe ad abbandonare per sempre la casa in cui abitava, al quinto piano di un condominio nel rione San Leone di Catania, un 56enne catanese ha deciso di sfogare la propria rabbia lanciando oggetti e suppellettili da una finestra su un cortile. Il tutto rischiando di colpire dei bambini che stavano giocando.

Avvertiti da condomini e passanti, gli agenti delle volanti hanno prima fatto sgomberare lo stabile e poi hanno tentato una mediazione, che però è fallita.

Quando la polizia ha fatto irruzione nella casa ha trovato il 56enne con un accendino in mano accanto a una bombola di gas che minacciava di far esplodere. Dopo essere riusciti a bloccarlo lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per "getto pericoloso di cose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento